Wedding blog

Le damigelle a fianco della sposa nel suo speciale giorno delle nozze

La scelta di un abito da cerimonia per le damigelle potrebbe qualche volta mettere in difficoltà le future spose... La presenza delle damigelle, che accompagnano graziosamente la sposa nel percorso che la conduce sino all'altare, è di tradizione prettamente anglosassone ma, soprattutto nell'ultimo periodo, sta prendendo piede anche in Italia. Probabilmente, il radicarsi di quest'usanza, è dovuta all'armonia e all'eleganza che l'immagine di queste belle e giovani ragazze esprimono, camminando insieme alla sposa. In ciò vi è però anche una spiegazione di ordine religioso, le fanciulle che affiancano la futura moglie, in questo cammino che la condurrà verso la sua nuova vita, simboleggiano metaforicamente degli angeli custodi che hanno una funzione di protezione nei suoi riguardi.

La scelta delle damigelle si orienta, comunemente, verso giovani ragazze particolarmente legate alla sposa da sentimenti di amicizia o di parentela.

La sposa, nella nomina delle sue damigelle, deve orientare la scelta verso le persone con cui è maggiormente legata da sentimenti di parentela, amicizia o da semplice affetto. Trattandosi di un compito carico di simbologia, la ragazza che starà al suo fianco in un momento così importante, deve essere una persona che si ama, così come si potrebbe amare un angelo. Alcune optano per delle bambine, cuginette o nipotine, espressione di ingenuità e leggiadria. Piccole dame dotate di cestini pieni di petali di rose che verranno lanciati lungo la navata o depositarie del cuscino con le fedi nuziali sì da ricreare un'atmosfera fiabesca. La maggioranza invece dirige la decisione verso giovani donne, dall'età più vicina alla propria, ricreando quasi un'atmosfera da corte, con la regina al centro, contornata dalle sue dame più fedeli. L'ingresso delle damigelle può essere regolato in diversi modi. Alcuni optano per un'entrata immediatamente alle spalle della sposa, sollevandole il velo. Suggerita soprattutto per quegli abiti dallo strascico molto lungo sì da creare una coreografia molto gradevole, data proprio da questo elegante sollevamento che rimanda ad atmosfere di altri tempi. Un altro ingresso d'effetto è quello in fila indiana, subito dietro quello della sposa per poi allinearsi lentamente al suo fianco, nel lato sinistro dell'altare. Dal gusto americano è l'entrata a coppie composte dalle damigelle e dai testimoni che fanno ingresso insieme e poi si separano all'altare, prendendo posto gli uni alla destra e le altre alla sinistra, alle spalle dei loro beniamini. L'andatura tenuta dalle damigelle dipende dal ritmo della musica: con la marcia nuziale, l'incedere dovrà essere lento e solenne, mentre, con una musica più moderna o movimentata, il passo dovrà seguire il ritmo della musica, quasi a ricreare un balletto.

La scelta dell’abito da cerimonia per le damigelle: evitare il bianco e preferire colori pastello o, per chi ama osare, fluo.

Un'attenzione particolare deve essere rivolta agli abiti che le damigelle dovranno indossare il giorno del matrimonio. Allo stesso tempo dovrà essere elegante ma anche sobrio, tale da non rubare la scena alla sposa che, in quella circostanza, dovrà essere la protagonista assoluta della sua giornata. Una prima regola, fondamentale ai fini dell'individuazione del perfetto abito da damigella, è assolutamente quella di evitare il bianco che è il colore dell'abito nuziale e, secondo quanto affermato dal bon ton e dalle usanze tradizionali, non deve essere indossato da nessuna altra donna presente alla cerimonia. I colori più amati sono, in genere, i colori pastello, primi tra tutti il rosa, il giallo e il verde, in tonalità molto tenui che possano valorizzare la bellezza delle fanciulle nella maniera più discreta possibile. Per le cerimonie civili oppure per i matrimoni che si celebrano e festeggiano durante le ore serali, il colore più apprezzato è il nero, in quanto colore per eccellenza degli abiti da sera e anche perché il contrasto tra il colore bianco nuziale e il nero è un vero classico della moda. La tendenza del momento vede, inoltre, il trionfo dei colori fluo, ossia dei colori sgargianti tipo il verde mela o il rosa shocking. Da consigliare nel caso di damigelle da fisico asciutto e altezza rilevante perché altrimenti andrebbero in qualche maniera ad ingolfarne la figura. Con riferimento al taglio e ai tessuti, l'abito da damigella, se si vogliono rispettare i dettami della tradizione, non deve mai essere più corto del ginocchio, non deve essere trasparente né eccessivamente scollato. Trattandosi di un vestito da cerimonia, deve essere realizzato in tessuto pregiato, tipo la seta, il tulle o il taffetà. Alcune spose amano abbinare il tessuto del proprio abito con quello delle damigelle, altre invece preferiscono tessuti a contrasto, dipende molto dai gusti personali. L'abito corto al ginocchio è più indicato per le cerimonie che si svolgono durante la mattinata o il primo pomeriggio, il lungo, invece, è più indicato per la sera.

Gli accessori delle damigelle devono essere veramente pochi ed essenziali nel giorno delle nozze.

Coroncine o diademi per le damigelle sono totalmente da escludere perché troppo esagerati, meglio optare invece per cerchietti o fermacapelli in perline o strass oppure in cappellini, da utilizzare solo ed esclusivamente di giorno. Ogni damigella deve portare con sé un piccolo bouquet di fiori che dovrà essere una miniatura di quello che sarà il bouquet nuziale, oppure cestini di fiori o coriandoli da distribuire lungo il percorso fino all'altare. La damigella d'onore, ossia la fanciulla legata alla sposa in maniera particolare, di solito la sorella o la migliore amica, avrà l'onere di portare le fedi dinanzi al sacerdote. Un'idea innovativa, perfetta soprattutto per la sera, nelle cerimonie che si tengono all'aperto, è quella di far portare alle damigelle delle candele o delle lanterne che potranno poi essere liberate in aria al termine della funzione, a suggello dell'amore.

392 reads

24 aprile 2015

La Miette propone speciali promozioni su capi selezionati della collezione cerimonia

Vantaggiose promozioni su capi selezionati della collezione cerimonia: è la speciale offerta che propone La Miette, non perdete questa fantastica occasione per mamme e parenti

Leggi tutto
24 aprile 2015

L’atelier Sesto Senso sconta gli abiti di fine serie dal 20% al 60%

Interessante sconto dal 20% al 60% sugli abiti da cerimonia di fine serie presenti presso l’atelier torinese Sesto Senso

Leggi tutto
24 aprile 2015

Sull’acquisto dell’abito da cerimonia a partire da una spesa minima Bili Atelier applica il 5% di sconto

Un’opportunità di risparmio per tutti coloro che acquisteranno l’abito da cerimonia presso Bili Atelier: un esclusivo sconto del 5% a fronte di una spesa minima di 500 Euro

Leggi tutto

La Miette propone speciali promozioni su capi selezionati della collezione cerimonia

Vantaggiose promozioni su capi selezionati della collezione cerimonia: è la speciale offerta che propone La Miette, non perdete questa fantastica occasione per mamme e parenti

Blog

In ciascun matrimonio che si rispetti anche il "seguito" ha la sua importanza: l'abbigliamento degli invitati deve essere adeguato al tono della cerimonia

Blog

Per un papà, il matrimonio della propria figlia è sicuramente un evento che merita una giusta attenzione nella scelta dell’abito da cerimonia che dovrà indossare quel giorno.

Blog

Quando si avvicina il giorno delle nozze, quasi tutti sono impegnati nella scelta del vestito che indosserà la sposa, ma quasi nessuno si preoccupa dell’abito da cerimonia del papà e delle persone a suo seguito

Blog

L’abito da cerimonia del perfetto testimone deve assolutamente essere all’altezza della situazione: l’importante è avere un look particolarmente e debitamente curato e in linea perfetta con la cerimonia

ASPETTA

Questa funzione è riservata agli utenti registrati.
Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito