Wedding blog

Non permettete che la pioggia rovini il vostro matrimonio facendovi ritrovare… sotto l’acqua

Anche se per voi sarà istintivo pensare al giorno delle vostre nozze come a uno splendido giorno di sole, dovete arrendervi all’idea che, purtroppo per voi, il meteo non prevede eccezioni e potreste, quindi, dover celebrare un matrimonio “bagnato”. Se esiste quindi la possibilità che il giorno delle nozze coincida col maltempo, attrezzarsi con un piano B è buona regola, da seguire sempre d’inverno e da non sottovalutare comunque neanche d’estate quando, con la calura, la “rinfrescatina” inopportuna è sempre dietro l’angolo. Ma niente paura: non lasciatevi deprimere o intimorire dal cattivo tempo che, se preso nel verso giusto, può anche essere l’occasione per sfoggiare addobbi o accessori a dir poco originali e fuori dal comune.

Valutate bene la logistica della location che ospiterà il ricevimento e prevedete spazi adeguati che offrano riparo agli invitati.

In un giorno importante come quello delle nozze, infatti, prevedete un ventaglio di opzioni che si potrebbero prospettare, pioggia compresa. Innanzitutto, mai organizzare un ricevimento totalmente “open air” ma prevedere anche spazi coperti sotto cui ripararsi che possono, ad esempio, essere bellissimi gazebo addobbati con raffinanti tendaggi o particolari di fiori intrecciati. Ideale sarebbe prevedere un ricevimento misto: in parte all’aperto, magari con l’aperitivo a buffet sotto un porticato o tensostrutture, e con il pranzo all’interno della location. Molte strutture sono dotate di ampi porticati o pergolati e allora, in questo caso, sarà più fattibile organizzarci anche il pranzo o la cena seduti. Badate sempre di lasciare parecchi metri fra la fila più a ridosso delle zone aperte e la parte di prato o giardino scoperta per non esporre gli ospiti alle intemperie nel caso “piova storto”. Il discorso è analogo anche per l’allestimento della pista da ballo. Anzi, in questo caso sinceratevi che le casse acustiche e tutta la attrezzatura compresi fili della corrente siano ben al riparo dalla pioggia. Potreste aver scelto una location magnifica che però dista qualche metro dal parcheggio. Se bisogna attraversare spazi di verde, di selciato non asfaltato per raggiungere le sale, posizionate camminamenti antiscivolo appositi e comunque a ridosso, possibilmente, di un percorso riparato. Eviterete sia alle signore con sandali e tacchi, che ai signori con scarpe di una certa qualità, di sguazzare nel fango o di correre il rischio di scivolare sull’erba bagnata. Fastidi non da poco visto che il fango inzacchera le gambe alle signore (anche se scoperte) e inzuppa l’orlo dei pantaloni agli uomini.

Per un matrimonio sotto la pioggia bisogna considerare non solo la location, ma anche tanti altri aspetti, quali abito da sposa e accessori, calzature in primis.

E poi ci sono gli invitati che, anche nel caso di un matrimonio “bagnato” aspettano di posare per il servizio fotografico, almeno nelle foto sul sagrato, in cui nessuno può mancare. Perché allora non approfittarne per trasformare una bella scocciatura in elemento coreografico per il reportage? Distribuite agli ospiti ombrelli coordinati al vostro abito: se è bianco distribuitene di plastica trasparente con bordi e manici bianchi o addirittura di colori pastello o accesi giocando sui contrasti e tenetene ovviamente uno per voi e il vostro neo sposo per proteggervi dall’entrata e uscita in chiesa. Un altro accessorio a cui la pioggia può recare notevole danno sono le vostre bellissime scarpe decolletè, a sandalo o a stivale, bianche e magari realizzate con gli stessi tessuti dell’abito. Anche in questo caso gli stilisti sono molto più previdenti di noi e hanno realizzato per l’occasione stivali in gomma colorati o scarpe in plastica da tenere a portata di mano come accessorio d’emergenza. Portatele con voi e le indosserete solo per lasciare la chiesa e per il tragitto fino alla location, cercando di farvi portare con l’auto fin davanti all’ingresso. E quando i momenti formali saranno passati e sarete “più sciolti”, al ricevimento date via libera alla fantasia utilizzando questi accessori, mettendoli bene in evidenza per le foto spiritose con gli amici: dagli ombrelli dal taglio retrò, simpatici e sbarazzini, a quelli colorati o classici fino agli stivali in gomma dai colori un po’ azzardati in bella mostra e, perché no, anche a qualche scatto sotto la pioggia battente, senza alcun tipo di riparo, sempre che abbiate a portata di mano un’amica piuttosto abile che vi sistemerà l’acconciatura.
198 reads

Blog

È il momento della festa ed il lancio del bouquet della sposa è un momento particolarmente atteso che non manca mai in ogni matrimonio. Quali sono i consigli per renderlo indimenticabile?

Blog

Il cane è conosciuto per essere il migliore amico dell’uomo che, in ogni momento della vita del padroncino, gli sta vicino, proteggendolo e coccolandolo, fino a diventare parte integrante della famiglia

Blog

Da un po’ di tempo è aumentato il numero di sposi che scelgono di andare all’altare in un giorno infrasettimanale o, addirittura, fuori stagione, contenendo così il budget totale... senza rinunciare a nulla

Blog

Soffici petali di rose, coriandoli multicolori, leggeri palloncini o addirittura mini mongolfiere fino al romantico volo di bianche colombe hanno sostituito il classico lancio dei chicchi di riso

Blog

Ci sono poche regole da seguire per collocare amici e parenti ai tavoli del ricevimento, uno dei compiti più ardui in quanto una cattiva distribuzione pregiudicherà la piacevolezza dell’evento

CONTATTACI

Ti riponderemo entro poche ore.

Nome

E-mail

Messaggio

ASPETTA

Questa funzione è riservata agli utenti registrati.
Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito