Wedding blog

E chi prende il bouquet da sposa al volo… sarà la prossima!!

Il lancio del bouquet della sposa serve per augurare a chi lo prende di spostarsi presto. Tuttavia, il suo significato vero è differente: rappresenta infatti il simbolo concreto del coronamento del sogno d’amore e l’inizio della vita coniugale. Secondo la tradizione, dovrebbe essere regalato dal proprio sposo, in quanto ultimo regalo di fidanzamento. Un’antica usanza araba vuole che la futura sposa venga adornata di delicati fiori bianchi e color pesca, per augurarle di avere una ricca prole e una vita felice; i fiori vengono poi raccolti nel bouquet che porterà all’altare. In Italia, invece, fino a qualche decennio fa i fiori che venivano utilizzati per il bouquet della sposa erano esclusivamente quelli d’arancio; ad oggi invece, in commercio esistono tantissime tipologie differenti di bouquet. Alcuni tipi di fiore vengono scelti appositamente per non macchiare il vestito, altri sono in grado di non appassire per 48 e più ore, mentre altri sono di colori non presenti in natura: starà alle esigenze della sposa scegliere il bouquet e il tipo di fiore che meglio si addice alla sua personalità, al vestito e al tema generale della cerimonia. Infine, è opportuno optare per fiori freschi, che assicurano una classe e una raffinatezza impareggiabile.

Il lancio del bouquet della sposa secondo la tradizione.

Cosa dire riguardo al vero e proprio lancio del bouquet della sposa? Se si segue alla lettera la tradizione, il lancio dovrebbe essere fatto appena la sposa esce dalla chiesa. In molti casi però, il bouquet viene lanciato durante il pranzo o il ricevimento. La novella sposa annuncia il momento fatidico, chiama a sé le ragazze, si gira e lancia il bouquet. Chi lo prende per prima, dovrebbe, secondo la tradizione, sposarsi entro la fine dell’anno. Ciò si ricollega all’antichità, quando tramite il lancio dei fiori d’arancio, si augurava alla fortunata di prendere marito al più presto. Un’alternativa interessante è quella di scegliere di regalare il bouquet alla propria sorella o all’amica del cuore, dandole così il proprio augurio personale di trovare la tanto cercata felicità. Le più democratiche possono optare per un’altra soluzione: suddividere il bouquet in tanti piccoli mazzetti da donare a tutte le donne non sposate presenti al ricevimento. Una antica leggenda dice che il bouquet non deve essere conservato, ma fatto passare a tre differenti persone. Se siete superstiziose, non cedete quindi alla tentazione di conservare il bouquet e di farlo essiccare. Nel caso in cui non voleste proprio rinunciare a conservarlo, lanciate almeno qualche fiore!

Se non si tratta del bouquet della sposa, allora può essere la giarrettiera a venir lanciata tra le damigelle in cerca di marito.

Parallelamente al lancio del bouquet della sposa, vi è quello della giarrettiera. I due momenti avvengono generalmente nello stesso tempo. Il lancio della giarrettiera non è diffuso in tutta Italia, mentre in America è immancabile. Tenete presente che, al vostro matrimonio, dovreste indossare, secondo la tradizione, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e qualcosa di blu: il blu potrebbe essere proprio la giarrettiera, che resterà comunque nascosta sotto l’ampio abito. E se volete seguire passo per passo la procedura originale, sarà lo sposo che vi dovrà togliere la giarrettiera, per lanciarla agli invitati maschi. Chi riesce ad afferrarla, si sposerà entro l’anno. Per variare un po’ la tradizione, potete ispirarvi alla Francia: qui, lo sposo taglia la giarrettiera e regala ogni pezzo agli invitati, che in cambio offriranno una piccola somma. Nel diciannovesimo secolo, il futuro marito regalava la giarrettiera e il bouquet della sua amata al fantino che riusciva a vincere una corsa di cavalli, tipica manifestazione cerimoniosa delle feste nuziali del periodo. A quei tempi, il lancio dei due oggetti rappresentava la prova della verginità della propria sposa e l’imminente sua perdita.

Organizzate al meglio il momento del lancio del bouquet facendovi aiutare da chi anima la festa.

Come vedete, le alternative sono davvero tante. Perché questa sorta di rito riesca alla perfezione, è importante non cercare di essere originali a tutti i costi. Come ben dice il proverbio, il troppo storpia: meglio optare per il lancio tradizionale del bouquet della sposa, magari reso più moderno dall’attenzione ai particolari. Molto apprezzata sarà l’idea di distribuire dei piccoli mazzettini alle donne non sposate e se il bouquet non lo consentisse, potete anche realizzarne piccole imitazioni, che fungeranno anche da deliziose bomboniere ricordo. Se invece volete fare un regalo speciale alla vostra amica del cuore o a vostra sorella, regalatele l’intero bouquet; il gesto sarà apprezzato sia dall’interessata che da tutti gli invitati. Bene anche l’idea del lancio della giarrettiera. In questo caso, cercate di non essere mai volgari, anche se il momento è goliardico. Meglio seguire la tradizione e far sfilare l’accessorio dal marito, che lo lancerà agli scapoli presenti: fatevi aiutare da chi animerà la festa con la musica, perché di sicuro conoscerà qualcosa di divertente per organizzare questo momento clou della festa. Se seguite questi semplici ma utili consigli, questo momento tanto atteso dalla sposa e dalle aspiranti mogliettine diventerà sicuramente indimenticabile, come il resto della cerimonia. Non lasciate mai nulla al caso: il segreto di una cerimonia perfetta è la pianificazione e l’organizzazione dei dettagli e dei singoli momenti. Fatevi aiutare e otterrete un risultato garantito.

370 reads

Blog

Ecco perchè gli scherzi degli amici renderanno il vostro matrimonio un simpatico giorno da ricordare

Quando tutto sembra filare liscio senza sorprese particolari, ci pensano i vostri amici a ravvivare l’atmosfera con qualche fuori programma. Cosa c’è di meglio, infatti, di qualche bello scherzetto per aggiungere un p...

Blog

Matrimonio eco-friendly? Alcuni consigli per organizzare le nozze a tutto green all’insegna del naturale al...

Oggi anche le coppie amiche dell’ambiente possono assaporare le gioie di una cerimonia glamour e impeccabile dall’A alla Z per un matrimonio sostenibile da sogno

Blog

Il miglior amico dell’uomo e il giorno delle nozze: come comportarsi?

Il cane è conosciuto per essere il migliore amico dell’uomo che, in ogni momento della vita del padroncino, gli sta vicino, proteggendolo e coccolandolo, fino a diventare parte integrante della famiglia

Blog

I festeggiamenti delle nozze si son conclusi. Ci rivediamo domani mattina… per un wedding brunch

Ritrovarsi il giorno dopo le nozze per un brunch o un picnic con parenti e amici intimi che arrivano da lontano, e con i rispettivi genitori e fratelli, per condividere le emozioni del grande giorno e inaugurare la nu...

Blog

Un catering speciale con open bar per il tuo matrimonio? Non un semplice barista ma… un funambolo!

E’ sempre più richiesta ai catering per i matrimoni, la formula open-bar, che prevede la partecipazione di barman acrobatici, i bartenders, che intrattengono gli ospiti con spettacoli di free style mentre preparano c...

CONTATTACI

Ti riponderemo entro poche ore.

Nome

E-mail

Messaggio

ASPETTA

Questa funzione è riservata agli utenti registrati.
Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito