CERCA TRA 9960 FORNITORI PRESENTI SUL SITO

Matrimonio eco-friendly? Alcuni consigli per organizzare le nozze a tutto green all’insegna del naturale al 100%

Oggi anche le coppie amiche dell’ambiente possono assaporare le gioie di una cerimonia glamour e impeccabile dall’A alla Z per un matrimonio sostenibile da sogno

Matrimonio eco-friendly? Alcuni consigli per organizzare le nozze a tutto green all’insegna del naturale al 100%

Il matrimonio eco-friendly è una vera e propria tendenza, importata, manco a dirlo, dagli Stati Uniti. Dall’abito da sposa alle bomboniere fino al menù e agli addobbi della location, tutto all’insegna del “green”. Tutto il matrimonio può essere studiato nei minimi dettagli per non impattare sull’ambiente. In Italia sono già diverse le coppie che si stanno organizzando in tale direzione e che optano per un matrimonio al 100% eco-friendly… o quasi.

Partecipazioni in carte riciclata e bomboniere eco-solidali per un matrimonio che rispetta l’ambiente

Partendo dalle piccole cose che riguardano l’organizzazione di un matrimonio eco-friendly, ad esempio, le partecipazioni possono essere stampate su carta riciclata così come i menù. Oggi in commercio si trova carta riciclata di diversi colori, e non solo più il grigio spento di qualche anno fa, che ben si adatta al confezionamento di partecipazioni eco-friendly. Se il rispetto dell’ambiente è una vostra missione ancora più di quello del bon ton, potete spedire gli inviti via mail, anche se si tratta di uno strappo alla regola che rischia di scadere nel cattivo gusto.
Altro aspetto: le bomboniere. Molte coppie preferiscono optare per bomboniere eco-solidali il cui ricavato viene devoluto in beneficenza, a Onlus o fondazioni per la ricerca. Tuttavia per altre ragioni, lasciare un segno tangibile del grande giorno ad amici e parenti è importante. Anche in questo caso si può essere “ecologically correct”, basta farsi confezionare oggetti in tessuti naturali come juta, rafia o spighe di grano. I modi per sbizzarrirsi con la fantasia sono molteplici, ad esempio con i manufatti del commercio equo in cotone e lino, terracotta e pasta di mais, o bonsai e piccole piante, confezionate con estro. Per non parlare delle bomboniere enogastronomiche a base di prodotti bio del territorio, come i vini piemontesi che vengono proposti da produttori specializzati, come la Cava dei Vini di San Damiano d’Asti.

Anche gli abiti da sposa possono essere realizzati in tessuti naturali ed ecologici

E veniamo ad un argomento che alle future spose sta molto a cuore: l’abito del grande giorno. Essere trendy con l’abito da sposa ma allo stesso tempo eco-friendly rispettando l’ambiente si può: molti stilisti infatti stanno proponendo abiti in fibre naturali, o addirittura biodegradabili come mais o lino, realizzati con tessuti di biopolimeri ricavati dalla sintesi di vegetali o da materiali di post-consumo, cotone ecologico o seta organica, fibra di banano, soia. Per molte spose potrebbe sembrare una scelta un po’ estrema, allora via libera all’abito da sposa vintage, super chic, magari tramandato dalla mamma e che può essere opportunamente riadattato. Oppure si può optare per prodotti solidali che anche nella moda stanno facendo strada: esistono collezioni, fra cui quelle della moglie di Bono Vox realizzate in India, che sono realizzate nei paesi in via di sviluppo garantendo il non sfruttamento dei minori e con compensi equi per i lavoratori.
Anche lo sposo può dare il suo contributo all’ambiente “riciclando” un anello di famiglia da dare in pegno alla dolce metà. In molte famiglie è anzi una tradizione tramandare i gioielli di madre in figlio. In questo modo acquistano fascino e un notevole valore sentimentale e la sposa apprezzerà ancora di più il gesto. E nel caso non disponeste di anelli di famiglia basta informarsi correttamente e verificare che fedi e anelli siano realizzate in materiali non trattati chimicamente e che i diamanti non provengano da zone di guerra.

Matrimonio a km zero a partire dalla location per finire col menù ed anche con i fiori

Anche il cibo potrebbe essere etico e così il banchetto e la coreografia di contorno nel matrimonio eco-friendly. Per non consumare benzina e quindi immettere CO2 nell’ambiente, sarebbe opportuno che la location si trovasse nei pressi della chiesa o luogo in cui si è celebrato il rito religioso. Potreste prendere accordi con il catering per un menù biologico al 100% e, nel caso non fosse possibile, raggiungere un giusto compromesso: ci sono molti catering o ristoranti che cucinano prodotti del territorio e quindi a “Km zero” o che addirittura li coltivano o producono in casa come verdure e ortaggi o pasta fresca e selvaggina.
Per quanto riguarda il bouquet diciamo subito che non dovrete sacrificare la bellezza di una composizione a regola d’arte in favore di un mazzo di fiori di carta o stoffa, ma sarebbe più corretto utilizzare solo fiori di stagione, nell’ottica delle nozze eco-friendly. Ad esempio, se siete fortunate e disponete di un piccolo giardino in cui vostra madre dal formidabile pollice verde coltiva rose oltre altre specie potete approfittarne altrimenti rivolgetevi al fiorista di fiducia che utilizzi solo fiori di stagione e locali. Idem per l’addobbo in chiesa e le decorazioni al ricevimento. E’ possibile scegliere le location più esclusive oppure optare per una scelta insolita e alternativa: wedding pic-nic in cascinali, parchi, giardini o su ampie terrazze possibilmente non ad ora tarda per limitare l’utilizzo della luce artificiale, oppure sostituendo quest’ultima con candele e torce con contorno di fiori freschi e decorazioni naturali o in materiali riciclati.
Apparecchiate i tavoli con tovaglie in juta e copritavoli in lino e addobbateli con centri tavola di fiori di campo e bacche di bosco oppure di frutta e verdura abbinate a candele di cera, possibilmente di soia.
E per arrivare all’altare e poi al ricevimento, riscoprite la bellezza e il romanticismo di una carrozza trainata da splendidi cavalli bianchi.

Infine, un matrimonio “eco-friendly” si vede anche dalla lista e dal viaggio di nozze

Persino durante il viaggio di nozze si può essere amici dell’ambiente, alloggiando in eco resort o strutture che hanno fatto del risparmio energetico la loro bandiera dotandosi, ad esempio, di pannelli solari o arredando stanze e suite con mobili eco compatibili; la vostra agenzia di viaggi saprà poi consigliarvi le destinazioni dove vivere una luna di miele eco-friendly a contatto con la natura incontaminata.
E in un matrimonio bio a tutti gli effetti non può mancare nemmeno una lista nozze rispettosa dell’ambiente, senza per questo rinunciare alle tendenze del momento; si possono scegliere prodotti equosolidali in vimini, terracotta e fibre naturali ma anche librerie di design costruite in legno di bambù rinnovabile e trattate con paste lucidanti atossiche oppure mobili dalle linee irregolari realizzati con cartone da imballo riciclato da sfoggiare nel vostro salotto, catturando l’attenzione degli ospiti.

Addio al nubilato e al celibato: se fosse davvero … la vostra ultima occasione per trasgredire?

Un matrimonio perfetto non può non avere la "classica" festa di addio al nubilato e di addio al celibato, con trasgressione oppure altre forme di divertimento, seguendo il vostro gusto e non solo la tradizione


Al centro del tavolo, al centro dell’attenzione: i centrotavola del vostro matrimonio

In un ricevimento di classe non può mancare un addobbo floreale all’altezza di tutto il contorno, ed il centrotavola è un particolare sul quale la fantasia e la creatività, oggi, non hanno confini


Attenzione, per una vita tranquilla, tra moglie e marito non mettere il… mito

Da Socrate a Svevo, da Byron a Dumas, Shakespeare e Stendahl ai comici nostrani c’è stato un fiorire di aforismi, proverbi e frasi celebri sul matrimonio, alcune poetiche altre più sarcastiche e pungenti


Come distribuire i posti a tavola, evitando di rovinare il giorno del proprio matrimonio

Ci sono poche regole da seguire per collocare amici e parenti ai tavoli del ricevimento, uno dei compiti più ardui in quanto una cattiva distribuzione pregiudicherà la piacevolezza dell’evento


Come si fa ad organizzare un matrimonio low cost? Approfittando delle offerte fuori stagione o in settimana

Da un po’ di tempo è aumentato il numero di sposi che scelgono di andare all’altare in un giorno infrasettimanale o, addirittura, fuori stagione, contenendo così il budget totale... senza rinunciare a nulla


Fornitori suddivisi per provincia specializzati in matrimonio
Scarica la APP
App Store
Google Play

© 2015 Guidasposi.it è un marchio registrato. L’utilizzo o la riproduzione, anche parziale, di testi e immagini contenute in queste pagine, è rigorosamente vietato e perseguibile a termini di legge. Legal & privacy
Emmebie srl - Corso Moncalieri, 506/28 - 10133 TORINO - ITALY - P.IVA 08325390014