ID; ?>
ID; ?>
open Le tue nozze
Approfondisci:

Dirsi di sì sotto il cielo: un sogno a portata di tutti grazie ai matrimoni all’americana

Dirsi di sì sotto il cielo: un sogno a portata di tutti grazie ai matrimoni all’americana
Molte location permettono di svolgere la cerimonia nuziale e il ricevimento nello stesso posto, e molti sposi scelgono questa opzione che presenta non pochi vantaggi

Celebrare il rito del matrimonio all’americana, ovvero in un luogo diverso dalla sala comunale o da una chiesa è una soluzione che non richiede grossi spostamenti e perdite di tempo, ed è sempre più apprezzato anche nel nostro paese. Sarà capitato molte volte di vedere questo tipo di cerimonia nei film americani, ma ora molte location si sono attrezzate per proporlo ai clienti, offrendo contatti diretti con il municipio in cui risiede la struttura stessa o con la parrocchia locale.


I vantaggi di un matrimonio all’americana: innanzitutto vi consente di sposarvi nel luogo dei vostri sogni.


Il matrimonio all’americana presenta diversi vantaggi, non ultimo quello di poter organizzare con più facilità una cerimonia diversa dal solito, con qualche tocco di originalità.
E’ infatti comodo sia per gli sposi che per gli ospiti non doversi spostare: permette di ottenere un risparmio di tempo ed evita il disagio di chi non sa la strada per recarsi dalla chiesa (o dal comune) al locale del ricevimento.
Consente un risparmio di tempo ed energie per gli sposi, che non si dovranno preoccupare di addobbare due luoghi diversi, ma potranno concentrarsi su uno solo: questo favorisce la facilità di organizzare un matrimonio a tema (per esempio un fiore o un colore).
Gli invitati, da parte loro, non dovranno attendere a lungo per il ricevimento, perché spesso il set fotografico viene predisposto nelle vicinanze; in ogni caso si può predisporre di intrattenerli con il gruppo musicale dal vivo e qualche danza.
Si risparmia su molte cose, perché si ha un solo luogo da addobbare, e questo non guasta mai.
Inoltre, è più rilassante sia per gli sposi che per gli invitati: non dovendosi spostare tutti da un luogo all’altro, il matrimonio risulta più comodo e piacevole. Se è all’aperto poi, ancora di più.
Ma una volta scelto un matrimonio all’americana, come organizzare il luogo in cui si svolgerà la cerimonia?
Molto dipende se la cerimonia si svolgerà all’aperto o al chiuso. Ad ogni modo, celebrare il matrimonio nella stessa location del ricevimento è la soluzione ideale per i matrimoni a tema, per cui perché non sceglierne uno? Ecco poi alcune regole ed alcune idee.


Definite tutti i dettagli per la riuscita di un matrimonio all’americana nel luogo del vostri sogni.


Il programma e gli ospiti
Sia che la cerimonia all’americana si svolgerà al chiuso o all’aperto, è possibile preparare un programma che permetta agli ospiti di conoscere in anticipo cosa li aspetta (canti, rito, richieste specifiche degli sposi riguardo al lancio del riso, ecc.).
Un’idea molto originale è quella di preparare una lavagna o un grande cartello con un programma unico e consultabile da tutti. Se invece gli sposi preferiscono un programma per ogni persona, si potrebbe unire l’utile al dilettevole: per informare gli ospiti su come si svolgerà la cerimonia si possono utilizzare dei ventagli, che nel frattempo li aiuteranno a mantenersi freschi in caso di giornata calda. Di certo resterà anche un ricordo del matrimonio da portare a casa.


L’entrata della sposa e il corteo
U
n matrimonio all’americana, che non è soggetto ai limiti classici di una cerimonia in chiesa, permette anche di spaziare con la fantasia.
Un momento molto importante è l’arrivo della sposa. Sia che la location sia all’aperto, sia che sia al chiuso, si può scegliere di delimitare il suo tragitto con il classico tappeto rosso o con del nastro bianco (o di altra tonalità chiara, come rosa cipria, lilla o azzurro cielo). Alcuni hanno utilizzato dei sassi raccolti in spiaggia, creando un effetto rustico molto piacevole e naturale.
In genere sono le damigelle e i paggetti a far strada, ma questa tradizione può essere personalizzata e resa più spettacolare. Un’idea bella per questo tipo di cerimonie, ma ormai molto comune, è quella delle damigelle che spargono petali di rose davanti alla sposa (in chiesa spesso è vietato). I più esigenti potranno anche optare per una serie di archi decorati con foglie e fiori che si susseguono fino “all’altare”, ma ne può bastare anche uno solo, posto all’inizio del tragitto del corteo.
Il corteo nuziale può essere vivacizzato anche da altre coreografie altrettanto belle. L’arrivo della sposa può essere accompagnato da alcune girandole tenute dalle damigelle (o pagetti), che creano una nota di colore e vivacità che ben potrebbe adattarsi ad una sposa allegra.


Damigelle o paggetti possono fare da contorno all’ingresso degli sposi con fiori e decorazioni.
Idea meravigliosa da sfruttare per una location all’aperto. Le damigelle e i paggetti si divertiranno a soffiare centinaia di bolle di sapone intorno alla sposa lungo il percorso che farà per arrivare davanti allo sposo. E gli ospiti apprezzeranno di certo.
Idea simile alla girandola, sono i palloncini (a elio, in modo che tenuti da un filo stiano in alto) tenuti da damigelle. Anche questo è un corteo colorato e divertente. Per chi volesse personalizzarlo ulteriormente, può scrivere qualche frase sui palloncini.


Letture alternative per la cerimonia
Chi non si sposa con rito religioso può optare anche per la lettura delle promesse diversa dal solito. Gli amanti della letteratura potranno optare per una poesia che esprima i loro sentimenti (Neruda e Shakespeare sono l’ideale in questo caso). I più intellettualmente dotati potranno scriverne una personalmente e renderla assolutamente unica e inimitabile.


La musica: sobria e d’atmosfera
La cerimonia potrebbe essere accompagnata dalla colonna sonora della canzone che rappresenta la storia d’amore degli sposi, ma anche da una musica classica e sempre apprezzata. Non essendo in luogo consacrato la scelta dei brani può essere più ampia, ma resta sempre un canone di sobrietà e buon gusto a guidare le scelte. Si potrebbe anche ingaggiare un solista o un gruppo musicale che suoni dal vivo. In tal caso anche la conclusione della cerimonia potrebbe essere accompagnata da una canzone emozionante. Bisogna solo ricordare che trattandosi di una cerimonia, il volume della musica non deve essere alto per non perdere l’atmosfera giusta che merita l’occasione.


Spazio alla fantasia, con il matrimonio all’americana non ci sono i soliti limiti imposti da tradizione o burocrazia.


Un matrimonio all’americana, in una location fuori dalla tradizionale chiesa o dal municipio, offre la possibilità di organizzare un evento caratteristico che difficilmente verrà dimenticato dagli ospiti.
Per esempio, gli sposi potrebbero fare un rito particolare di un popolo antico di cui hanno sentito parlare (si può anche fare qualche ricerca). Oppure possono scegliere di piantare insieme un albero o una pianta, a simboleggiare l’inizio della loro unione e della loro vita insieme.
Mentre andranno a fare le foto, potranno ingaggiare qualcuno che faccia cabaret in attesa di iniziare il ricevimento e intrattenga gli ospiti, o potranno intrattenerli con della musica dal vivo alla fine della cerimonia.

Scritto il: 26-04-2014 - letto 1409 volte