CERCA TRA 10083 FORNITORI PRESENTI SUL SITO

Gli ultimi ritocchi per il vostro abito abito da sposa, il più importante

Il tempo vola e la data delle nozze si avvicina. Tra le mille incombenze ce n’è una che vi assilla in modo particolare: l’abito da sposa

Gli ultimi ritocchi per il vostro abito abito da sposa, il più importante

Solo poco tempo fa la mise dell’abito da sposa per il grande giorno vi sembrava perfetta ma ora i dubbi si fanno pressanti. I dettagli saranno a posto? L’orlo sarà ben rifinito? E le applicazioni di perle e cristalli saranno a prova di bomba? Ovviamente sì, visto che vi sarete rivolte ad atelier o sarte di prim’ordine. Ma l’ansia è difficile da domare. E poi bisogna pensare agli accessori, ai giusti abbinamenti e aggiustamenti dell’ultimo minuto. Diciamo che tutte queste domande dovrebbero trovare una risposta precisa almeno due o tre mesi prima delle nozze. In ogni caso, le apprensioni talvolta arrivano e non ci si può fare nulla, per cui è opportuno prendere accordi con l’atelier o la sarta che vi ha confezionato l’abito per un ripasso dell’ultimo minuto, ossia di qualche giorno prima delle nozze.

Il vestito da sposa sarà già passato sotto la lente d’ingrandimento, ma potrebbe sempre esserci qualche imprevisto dietro l’angolo: un paio di giorni prima del grande passo è opportuno controllare nei minimi dettagli le rifiniture, le cuciture e i punti.

Giusto per tranquillizzarvi, chiedete anche un controllo di eventuali applicazioni di perline, strass o cristalli del vostro abito da sposa. Sarebbe bene fare anche una piccola prova generale completa di acconciatura. E’ utile soprattutto nel caso in cui il vostro abito sia corredato da un velo importante: verificherete quindi in modo tangibile e definitivo come debba essere appuntato fra i capelli e come ricada sulle spalle.
In genere l’ultima prova avviene 3 o 4 giorni prima delle nozze. Il problema maggiore potrebbe essere dato principalmente dalla perdita di qualche chilo, un fattore molto importante da tenere presente e che avviene sempre quando si è sottoposti a grande stress o addirittura si segue una dieta per arrivare in forma all’altare. Naturalmente, nella “progettazione” dell’abito questo aspetto sarà stato preso in considerazione, ma potrebbero servire aggiustamenti dell’ultima ora. Negli ultimi giorni grande attenzione sarà rivolta anche ai nastri applicati, oppure alle stringhe, se l’abito le prevede sulla schiena, per evitare che si siano usurate con il tempo e le prove precedenti e quindi, all’occorrenza sostituirle. Altro attento esame dovrà essere rivolto ad eventuali bottoncini foderati affinché siano ben attaccati al corpetto e la fodera sia perfettamente aderente al bottone.
Pare un po’ brutto usare quest’espressione, ma l’abito dovrà essere “rivoltato come un calzino”: è quella fase di controllo-qualità che ogni atelier di livello effettua prima di consegnare alla futura sposa l’abito che, per un giorno così speciale, deve essere impeccabile. Una mise perfetta infatti non si giudica solo dalla parte esteriore ma anche e soprattutto dall’ossatura interna. Verranno dunque controllate le sottogonne, a maggior ragione se prevedono cerchi per definire i volumi, facendo attenzione che siano fissati a perfezione. Ci sono poi sarte particolarmente abili e creative che abbelliscono i sottogonna con ricami a mano particolari, usando esclusivamente la tecnica dell’ago e del filo. Andranno ovviamente controllati anche quelli.
Nel corpetto, altro elemento da non sottovalutare è il bustier e quindi le stecche di balena, che devono conservare rigidità e consistenza, passando al setaccio tutte le impunture e cuciture. Prendete accordi con l’atelier o la sarta chiedendo se la loro supervisione è prevista il giorno stesso delle nozze durante il rito della vestizione. Ciò contribuirà e rendervi più sicure smorzando l’ansia grazie alla consapevolezza di avere accanto una persona esperta e abile, in grado di risolvervi ogni minimo imprevisto, con calma e professionalità, non essendo essa coinvolta nel turbine di emozioni di cui voi invece sarete preda.

Una volta archiviata l’apprensione per l’abito da sposa potrete concentrarvi sugli ultimi dettagli e accessori.

Scarpe e biancheria intima saranno già stati acquistati per tempo subito dopo la scelta definitiva del vestito da sposa, ma ci sono altri accessori e ornamenti sui quali si può decidere anche solo un mesetto prima della cerimonia e che danno il tocco finale all’insieme. Orpelli molto controversi che da sempre dividono gli esperti di galateo in due fazioni, per il “sì” e per il “no”, i gioielli stanno conquistando uno spazio importante nel settore della moda sposa. La tradizione e il bon ton dicono, e questo deve essere rispettato, che le mani all’altare dovranno essere nude, con unghie ben curate e smaltate con nuances rosate o madreperlate, pronte per indossare la fede nuziale, grande e unica protagonista. L’anello di fidanzamento o di famiglia potrà essere indossato esclusivamente al ricevimento. Sempre secondo le regole del buon gusto, la sposa dovrebbe indossare solo un discreto e sottilissimo filo di perle al collo corredato da semplici orecchini, anch’essi di perle. Qualcuno fa concessioni anche ad un semplice punto luce di diamanti o brillanti e orecchini del medesimo stile. Sì anche a orecchini che illuminano il viso, piccoli, possibilmente a bottoncino o, al massimo leggermente pendenti, ma mai a cerchio In ogni caso se la nonna ottantenne o la futura suocera vi hanno donato un gioiello conservato a lungo solo per questa occasione è buona educazione e segno di affetto ovviamente indossarlo. Gli stilisti al contrario si sono sbizzarriti per proporre sulle passerelle ogni sorta di bigiotteria in abbinamento all’abito con splendidi cristalli Swarovski nei toni dell’argento e dell’oro in orecchini anche importanti, collane e bracciali sontuosi. La scelta dipende ovviamente dall’indole di ciascuna. C’è chi preferisce la discrezione e chi apparire osando per uscire dai canoni della formalità.
Ma ci sono molti altri particolari e dettagli che possono impreziosire la sposa e che possono essere decisi poco tempo prima della cerimonia. Fra questi i fermagli per capelli. Alcuni sono autentici pezzi unici, magari antichi pettini d’argento della nonna per creare un’aria d’alta moda oppure da romantica principessa. Sempre meno obbligatori, invece i guanti; in ogni caso, sono coordinati all’abito e acquistati insieme ad esso, per cui c’è tempo fino all’ultimo momento per decidere se indossarli o meno. Possono essere lunghi fino al gomito – da diva – oppure corti al polso per un allure più sobria; devono comunque essere sfilati in chiesa, una volta giunte all’altare, appoggiandoli accanto al bouquet.
Se l’abito da sposa lascia spalle e schiena nude, sarebbe opportuno prevedere un bolerino o stola o morbido scialle almeno per la cerimonia in chiesa. Lascerete per ultima anche la scelta delle calze in base alle previsioni del tempo. Le calze ci vanno sempre, tranne che con i sandali aperti. Proprio per adattarsi al livello di calura ne esistono di diversi tipi, in fibre naturali e traspiranti, proprio per l’estate.
Dopo aver fatto diverse prove sceglierete poco tempo prima anche il make up che, in ogni caso, deve essere molto naturale e appena accennato e compatto. Soprattutto nella stagione estiva è fondamentale scegliere una tipologia di fondo tinta che mantenga la freschezza della pelle e ombretti che non creino antiestetiche righe fra le pieghe delle palpebre. Da scongiurare l’effetto lucido che vi farebbe sembrare appena uscite dalla vasca da bagno, con tanto di “baffetti” bagnati. In primavera ed estate è concesso anche un velo leggero di abbronzatura dorata che abbinata ad un abito champagne o avorio dona un effetto sofisticato e sensuale.

Orecchini per una sposa alternativa con uno sguardo al vintage

Le spose più giovani li realizzano addirittura all’uncinetto o con il fimo, creando delle vere e proprie opere d’arte, altre preferiscono quelli della nonna ma per tutte l’orecchino da sposa rappresenta un accessorio irrinunciabile


Passo per passo, dalla scelta, alle prove, alla realizzazione di un sogno per l’abito da sposa

E’ fondamentale effettuare con l’atelier scelto le prove per adattare l’abito in maniera impeccabile alle vostre caratteristiche fisiche e, in prossimità delle nozze, per essere certe che tutto vada bene o siano necessari ritocchi


Perché il sogno di un abito da sposa unico si realizzi alla perfezione… ci vuole tempo

Tempo e pazienza per un buon risultato. A questa regola non fa eccezione nemmeno la scelta dell’abito per eccellenza: quello del grande giorno. Per la sua realizzazione occorre pianificare con cura e... amore


Quell’abito da sposa così romantico che vi fa tanto sognare ad occhi aperti…

Se incedere verso l’altare come una vera principessa è sempre stato il vostro sogno, quello che fa per voi è senza dubbio un abito romantico: questa tipologia di vestito, infatti, ha caratteristiche ben precise sia nei tagli, che nei tessuti e decori


Se la sposa non ha il fisico da modella… esiste comunque l’abito adatto

Troppo alta, troppo magra, qualche chilo in più che proprio non vuole andarsene? Purtroppo, anche quando si sceglie un abito da sposa, bisogna fare molta attenzione alla linea


Fornitori suddivisi per provincia specializzati in matrimonio
Abiti da sposa Alessandria (7) Abiti da sposa Arezzo (1) Abiti da sposa Asti (17) Abiti da sposa Biella (8) Abiti da sposa Bologna (10) Abiti da sposa Cuneo (15) Abiti da sposa Ferrara (7) Abiti da sposa Firenze (11) Abiti da sposa Forlì Cesena (5) Abiti da sposa Livorno (1) Abiti da sposa Lucca (3) Abiti da sposa Massa-Carrara (1) Abiti da sposa Modena (13) Abiti da sposa Novara (9) Abiti da sposa Parma (1) Abiti da sposa Pisa (7) Abiti da sposa Pistoia (3) Abiti da sposa Ravenna (4) Abiti da sposa Reggio Emilia (7) Abiti da sposa Rimini (1) Abiti da sposa Torino (46) Abiti da sposa Vercelli (8)
Scarica la APP
App Store
Google Play

© 2015 Guidasposi.it è un marchio registrato. L’utilizzo o la riproduzione, anche parziale, di testi e immagini contenute in queste pagine, è rigorosamente vietato e perseguibile a termini di legge. Legal & privacy
Emmebie srl - Corso Moncalieri, 506/28 - 10133 TORINO - ITALY - P.IVA 08325390014