0
60258
open Le tue nozze
Approfondisci:

Bouquet della sposa: il fiore giusto per ogni donna che convola a nozze

Bouquet della sposa: il fiore giusto per ogni donna che convola a nozze
Compatto e tondeggiante, a mazzo o a cascata oppure semplicemente appoggiato su un braccio o costituito da un unico fiore abbellito da nastri, perline o piume, il bouquet è una composizione davvero preziosa
Il bouquet da sposa, in pratica, rappresenta l’ultimo regalo che lo sposo fa alla sua bella da fidanzati, facendoglielo recapitare dal fioraio e da uno dei testimoni lo stesso giorno delle nozze. Oppure, molto romanticamente, sarà lui stesso a consegnarlo all’ingresso in chiesa. Per evitare stonature sarebbe meglio consegnare al fioraio una foto dell’abito da sposa in modo che il risultato finale sia in armonia con la mise del grande giorno.

Creatività, tradizione e lo stile del matrimonio sono i fattori che entrano in gioco al momento della composizione del bouquet della sposa.


Per la realizzazione non esistono regole ferree tanto che tale composizione viene realizzata, su indicazioni della sposa, anche con un pizzico di creatività del fiorista e nella maggior parte dei casi è talmente bello che sembra un peccato doverlo lanciare alle invitate nubili. Sarebbe poi auspicabile che i fiori prescelti non macchiassero l’abito mantenendosi freschi per tutta la giornata. L’impugnatura deve essere maneggevole e la composizione leggera. La sposa non dovrebbe nemmeno accorgersi di averla tra le mani.
Molte spose scelgono di proseguire la tradizione di famiglia facendo realizzare il bouquet identico a quello delle madri e delle nonne. Basterà sfogliare gli album di famiglia e gli spunti non mancheranno, anche per altre soluzioni un po’ più moderne, mantenendo come base il fiore tramandato, apportando però delle modifiche o dei dettagli nella composizione o nella forma in modo da avere in ogni caso un bouquet esclusivo. In caso di abiti particolarmente decorati si può riportare qualche dettaglio nel bouquet: ad esempio, nastri di stoffa preziosa in seta di colore abbinato ai dettagli dell'abito, raso o pizzo, oppure fili di perle o punti luce.

La composizione del bouquet varia a seconda della personalità della sposa.


La classica sceglie di solito un bouquet piuttosto tradizionale e naturale, tondeggiante e composto da piccole rose o comunque boccioli piccoli e guarnito con foglie di edera. La sposa romantica non potrà fare a meno dei colori e profumi del mughetto oppure di piccoli fiori di campo, come le margherite, da riprendere come dettagli anche sul velo. Per le ragazze moderne ci vogliono composizioni importanti composte essenzialmente da calle o rose giganti che grazie alle loro infinite varietà possono dar origine a bouquet dalle mille sfaccettature.
Di tendenza e anticonvenzionale è il bouquet a palla, portato come una piccola borsetta e unito al polso da un cordone di seta. Per la composizione, oltre alle roselline, vanno bene anche tulipani e fresie con piccole foglioline di verde intenso. La forma del bouquet dipende molto anche dalla tipologia dell’abito: quello rotondo e compatto si sposa con abiti corti mentre quello aperto e voluminoso si adatta alle stature imponenti e può essere tenuto adagiato anche su un braccio. La tipologia con fiori ricadenti o a grappolo è perfetta con abiti con strascico, ma non si adatta ad una sposa di bassa statura perché potrebbe offuscarla viste le dimensioni.

Il lancio del bouquet della sposa, una tradizione con mille sfaccettature.


La tradizione vuole poi che all'uscita della chiesa, o meglio durante il ricevimento, la sposa, voltata di spalle e quindi senza vederle, lanci il bouquet alle amiche ancora da maritare. E’ un segno di buon auspicio per la fortunata che lo riceverà, perché dovrebbe essere la prima sposarsi. La sposa però potrebbe dimostrare l’affetto particolare nei confronti della sua migliore amica consegnandoglielo direttamente, oppure senza far torto a nessuna potrebbe dividere il bouquet in tanti piccoli mazzetti tanti quanti sono le invitate nubili. O ancora: il bouquet potrebbe anche essere conservato come ricordo del grande giorno e fatto essiccare appendendolo a testa in giù in un luogo fresco, asciutto e buio oppure sfilandone solo qualche fiore mantenendo la tradizione del lancio.
Scritto il: 10-04-2016 - letto 967 volte