0
61429
open Le tue nozze
Approfondisci:

Il centrotavola per il matrimonio, qualcosa in più di un semplice mazzolino di fiori...

Il centrotavola per il matrimonio, qualcosa in più di un semplice mazzolino di fiori...
Divertente, originale, romantico, minimalista, con semplici fiori intrecciati ma anche con frutti di stagione, candele o contenitori in vetro: il centrotavola è protagonista del banchetto grazie alle sue mille sfaccettature
Un elemento di grande importanza per la decorazione della sala del banchetto di nozze è il centrotavola; ogni tipologia deve abbinarsi alla perfezione sia allo stile della cerimonia sia al tipo di location o ristorante per dare all’insieme equilibrio e colore, senza eccessi e senza cadute di stile.

Valutate attentamente l’ambiente in cui andrete a disporre i vostri centrotavola ed evitate antiestetiche ripetizioni.


Per concordare con il vostro wedding planner, fiorista, catering o ristorante che provvederà all’addobbo dei tavoli, prima di tutto valutate le dimensioni dei tavoli stessi. Se avete scelto tavoli piccoli, da 6-8 persone, sarà necessario scegliere dei centrotavola proporzionati, di qualche decina di centimetri al massimo, per non rubare troppo spazio a piatti e bicchieri. Per separare la composizione dalla tovaglia è molto elegante l’utilizzo di uno specchio come base, e se è prevista una candela questo potrà duplicare l’effetto luminoso senza occupare ulteriore spazio.
Sono da evitare centrotavola per il matrimonio molto alti, che coprano il volto dei commensali e impediscano la conversazione; normalmente si consiglia di non mettere nulla sul tavolo che superi la linea degli occhi degli invitati, indipendentemente da quanto bello esso possa essere. Siamo a un ricevimento, non in un giardino botanico!
È indicato, per evitare ripetizioni troppo schematiche e monotone, prevedere due o tre tipi diversi di centrotavola, ovviamente tutti coordinati, per differenziare l’allestimento soprattutto di ricevimenti con molti tavoli. Questa soluzione renderà il colpo d’occhio un pochino più vario e darà all’insieme un movimento di linee e colori che sarà gradevole.

A seconda dell’ambiente si può optare per un centrotavola in stile tradizionale, oppure azzardare soluzioni più all’avanguardia.


Per aiutarvi nella scelta del centrotavola per le vostre nozze, faremo una sorta di ricognizione fra le diverse tipologie suddividendole in centrotavola tradizionale e moderno anche in base all’ambiente circostante.
Il centrotavola più classico e tradizionale è quello romantico che si addice in genere a location di una certa eleganza quali dimore storiche, castelli o antiche ville. In questi casi, si gioca molto sull’equilibrio cromatico della composizione, spesso floreale: i fiori stessi potranno anche essere posti in vasi di vetro di diverse forme e colori a galleggiare in acqua, ad esempio rose e orchidee dalle sfumature più delicate del giallo e del rosa, oppure tulipani pervinca o rami di fiori di pesco immersi nell’acqua abbinati alle nuances dell’abito da sposa.
Sempre restando in tema di classico e tradizionale, va bene utilizzare anche composizioni di fiori mischiati a frutti di stagione per una tavola multicolore in un vecchio casale di campagna o agriturismo: via libera, quindi, a grossi pompelmi gialli, stuzzicanti ciliegie rosso fuoco, arance tondeggianti e profumate ma anche melograni, arance, o anche zucche che in genere vengono trattate con vernici lucidanti e atossiche per consentire al frutto di mantenere consistenza e freschezza per tutta la durata del banchetto senza “marcire” in diretta, complice la luce calda delle lampade.
Ancora nella sfera del classico rientrano anche le candele accompagnate a qualche fiore o combinate fra loro con colori e altezze diverse: accertatevi in ogni caso che candela e fiori abbiano lo stesso tema cromatico per non creare miscugli spiacevoli di tinte sulla tavola.

In caso abbiate scelto una location all’ultima moda, invece, consigliamo centrotavola minimalisti e dal carattere geometrico.


Il centrotavola di tendenza si addice invece a ristoranti moderni con arredamento minimal chic e saranno minimalisti anche i colori e giochi cromatici, ad esempio con composizioni di rami di cotone o di fiori di calicanto per un’essenzialità impalpabile e delicata. Gli arredi di taglio geometrico si prestano anche per abbinamenti giocati sul contrasto di colori e sulle forme di vasi trasparenti o in vetro soffiato contenenti gerbere, iris o delicati narcisi oppure foglie, bacche e frutta.
Per una cerimonia moderna infatti a fare la differenza è più che altro il contenitore utilizzato per il centrotavola e realizzato soprattutto con forme squadrate, piramidali o coniche e al cui interno vengono collocate diverse composizioni, una sorta di microcosmo che riproduce l’immaginario della sposa.
Un’idea di sicuro effetto soprattutto per banchetti serali è il centrotavola realizzato con una composizione di rose spruzzate d’oro e contornate da vasetti a forma di parallelepipedo con candele galleggianti profumate, ma va bene utilizzare anche gli specchi come base per creare giochi di luce che, però, a volte possono dare una sensazione di freddezza.
Di sicuro impatto visivo, invece, sono i vasi di lunghi parallelepipedi a stelo contenenti orchidee e rami secchi intrecciati a coroncine di cristalli, oppure i vasi zen, per gli amanti dell’Oriente, con sassolini e bambù.
Scritto il: 21-05-2016 - letto 1715 volte