0
61427
open Le tue nozze
Jackie's Wedding Blog Title
Approfondisci:

Il simbolo della promessa di matrimonio si concretizza, per tradizione, nell’anello di fidanzamento

Nel cammino di ogni coppia ci sono simboli che rappresentano le varie tappe della vita a due e il passaggio dalla fase da fidanzati a quella da sposati: stiamo parlando nello specifico degli anelli, quello di fidanzamento e la fede nuziale
Il simbolo della promessa di matrimonio si concretizza, per tradizione, nell’anello di fidanzamento
L’anello di fidanzamento è, per eccellenza, il simbolo della promessa di matrimonio ma soprattutto un pegno d’amore eterno: la futura sposa deve indossarlo all’anulare della mano sinistra.

La “pietra” più ambita e gettonata per l’anello di fidanzamento resta sempre il diamante, scelto dalla maggior parte dei fidanzati sotto forma di solitario.


Alcuni scelgono l’anello di fidanzamento in base al significato delle pietre, adattandolo quindi alle caratteristiche della fidanzata o del percorso a due o perché vogliono esprimere alla loro lei particolari sentimenti oltre all’amore, ovviamente.
Il diamante significa, ad esempio, “durata e solidità”; il rubino, dato anche il color rosso fiammante significa “amore ardente” mentre lo zaffiro indica “fedeltà” e lo smeraldo “speranza”.
Invece di acquistare il pegno d’amore in oreficeria, molti futuri sposi hanno la fortuna di poter contare su bellissimi anelli di famiglia tramandati di nonna in nipote e quindi di immenso valore affettivo: la sposa apprezzerà senza dubbio il gesto romantico.
Nel caso però in cui l’anello debba essere comprato è opportuno seguire qualche regola per non sbagliare.
Parlare di vile denaro è poco elegante ma quando si progetta una spesa piuttosto consistente è bene fissare un budget più o meno flessibile da cui partire: per cui prima di entrare dal gioielliere fatevi bene i conti in tasca.

Aspetto fondamentale per acquistare l’anello di fidanzamento è indovinare alla perfezione i gusti della vostra lei che, ovviamente, dovreste conoscere alla perfezione.


Basatevi sul tipo di gioielli e anelli portati dalla vostra fidanzata nel quotidiano, a meno che lei non vi abbia “subdolamente” già indirizzato sulla strada da prendere: se, ad esempio, indossa argento, probabilmente gradirà un anello in oro bianco o platino; se invece porta pochissimi gioielli, scegliete un semplice e tradizionale solitario.
Attenti anche alla misura dell’anulare: cercate di sottrarre alla vostra fidanzata un anello che non indossa da un po’ portandolo come riferimento anche se a dire la verità praticamente tutti gli orefici non fanno alcun tipo di problema a stringere o allargare il gioiello dopo che lo avrete donato.

Dopo l’anello di fidanzamento arrivano le fedi nuziali per le quali sono nati nuovi modelli, anche con diversi abbinamenti di metalli preziosi.


Molto diverso è invece il discorso delle fedi nuziali che data la loro estrema importanza devono essere scelte in coppia: una volta acquistate infatti non sarà più possibile tornare sui vostri passi.
Anche in questo settore c’è un’ampia gamma di scelta anche se la tradizione propende per quelle in oro.
Alcune coppie scelgono invece il platino oppure una combinazione fra oro bianco e giallo o addirittura le fa impreziosire da un punto luce (scelta forse un po’ di dubbio gusto, non tanto per lei, quanto per lui).
All’interno degli anelli bisogna far incidere la data delle nozze e i nomi degli sposi (quello di lui nella fede di lei e viceversa).
Ricordatevi che per scegliere bene e far fare l’incisione ci vuole un po’ di tempo quindi è bene partire nella scelta almeno due mesi e mezzo prima della fatidica data.
Abbiamo chiesto qualche consiglio all’ATELIER D’HORLOGERIE nel centro di Torino: “Per quanto riguarda le fedi l’80% delle coppie chiede l’oro bianco, molte anche il platino, anche se poi quando vedono le nostre proposte si lasciano tentare da soluzioni e combinazioni un po’ meno classiche con abbinamento oro bianco e rosso o bianco e giallo.
Siamo in grado di accontentare veramente tutti da questo punto di vista.
Ultimamente c’è una fetta che si è lasciata contagiare dalla moda americana di incastonare un piccolo brillante.
A volte lo chiede solo lei, altre volte entrambi, e altre ancora lui ne mette solo uno e lei due o tre.
La tendenza dell’anello di fidanzamento, invece, è in netto calo forse per questioni economiche o forse perché le coppie preferiscono investire di più nella fede.
I fidanzati che rinunciano all’anello di fidanzamento, infatti, in genere scelgono le fedi in platino o con brillanti.
I pochi che invece seguono ancora questa usanza optano per un Tiffany classico, molto raffinato, su gambo sottile”.
Scritto il: 07-05-2016 - letto 1133 volte
Blog

E’ arrivato il momento di decidere: NOZZE DA SOGNO il 12-13 gennaio è l'occasione

Ritorna al Pala Alpitour l'appuntamento con la più completa esposizione di operatori nel mondo del matrimonio della stagione: oltre 120 espositori per tutti i servizi e i prodotti

Blog

Tante idee per le bomboniere a Torino

Per le spose che non hanno ancora deciso quale cadeau dedicare ai propri ospiti, può essere d'aiuto una piccola statistica sulle bomboniere Torino.