ID; ?>
ID; ?>
open Le tue nozze
Approfondisci:

L’intimo dello sposo: un novello marito elegante... anche sotto il vestito

L’intimo dello sposo: un novello marito elegante... anche sotto il vestito
Chi ha detto che lo sposo non deve portare biancheria intima sexy? Se alla sposa è concesso indossare completini intimi eleganti e seducenti, lo sposo non deve essere da meno!

Non c’è una regola fissa per l’intimo dello sposo come quelle della sposa che invece può variare ed armeggiare tra reggicalze sexy, reggiseni a balconcino, slip merlettati e calze ricamate. Perché non permettere anche allo sposo di indossare una biancheria decisamente ricercata almeno in un giorno così speciale? Forse parlare di capi “osé” è un po’ eccessivo, ma nulla vieta allo sposino di mettere boxer o slip divertenti che sdrammatizzino la situazione, visto che gli amici scherzeranno, inevitabilmente, sulla palla al piede che sta per mettersi. E dovrebbero essere proprio gli amici a regalargli un boxer divertente e simpatico, magari con qualche scritta sul di dietro che esalta la giornata e l’opera che si sta per effettuare.
Certamente lo sposino deve assolutamente essere elegante e non indossare la biancheria di sempre a meno che non voglia rovinare l’atmosfera romantica e idilliaca che si viene a creare una volta entrati in camera. Pensate solo alla sposa quando verrà liberata del vestito e del velo.
Comparirà sotto quell’immenso ammasso di stoffa, un corpetto candito, della lingerie di seta e dei reggicalze da favola: lo sposo non deve assolutamente rovinare quel bellissimo e magico momento con l’intimo di tutti i giorni.


Colori e disegni sobri e prodotti di qualità: questo il dictat per l’intimo maschile nel giorno delle nozze.


Scherzi a parte, sia che si voglia indossare biancheria intima divertente, sia che la si voglia indossare elegante o di marca, tanto gli slip che la canotta devono essere utilizzati esclusivamente per quell’occasione. Parecchie case propongono lingerie da uomo molto raffinata e curata e il tutto dovrà essere scelto tenendo conto del gusto, della comodità, del divertimento e naturalmente, della propria fisicità. Un uomo asciutto e che non ha le classiche “maniglie dell’amore” deve preferibilmente indossare i classici slip, possibilmente sgambati e con un elastico molto in evidenza, come insegna la moda del momento. Se invece i fianchi sono ben forniti, è meglio optare per i boxer indipendentemente se si vuol essere scherzosi o raffinati.
Esistono comunque modelli di boxer particolarmente eleganti che ben si addicono all’occasione.
Sia per la canotta che per gli slip, sarebbe meglio optare almeno per il giorno del matrimonio, per dei colori leggeri senza fantasie a piccoli quadri o a piccoli disegni e sarebbero da prediligere gli slip invece che i boxer.
Naturalmente tutto dipende dal fisico dello sposo. Per i colori la regola è questa a meno che non si voglia divertire la sposina con boxer coloratissimi e simpatici con sopra stampato qualcosa di estremamente divertente. In quest’ultimo caso però, bisogna cercare di evitare quei boxer che hanno un elastico piuttosto largo. Oggi, infatti, va molto di moda il modello con su stampata la marca del boxer, ma è decisamente di cattivo gusto spogliarsi e far intravedere questo marchio.
Bisogna porre, quindi, estrema cura almeno sulla parte elasticizzata del boxer o dello slip e cercare in commercio quei capi intimi di ottima qualità che non hanno questo particolare. Nei negozi specializzati esistono ancora slip normali, non obbligatoriamente da esibire, altrettanto giovanili e di tendenza.


Vietatissimi i calzini bianchi e le calze corte o i fantasmini: solo calze scure in tinta con l’abito e alte fino al ginocchio per l’intimo dello sposo.


Innanzitutto se non si vuole fare una pessima figura, non bisogna mai adoperare calzini bianchi, ma decisamente scuri e che arrivino sotto il ginocchio. Su questa regola non si transige: sono rigorosamente d’obbligo le calze lunghe almeno per quel giorno. Pensate solamente a quando lo sposo si siede o accavalla le gambe, non sarebbe sicuramente bello esteticamente intravedere un calzino corto e la peluria delle gambe!
Da non dimenticare, poi, di scegliere con estremo gusto i calzini. E’ meglio lasciar correre quelli in fibra sintetica, che oltretutto fanno sudare i piedi, ma è giusto optare per calze raffinate di seta o filo di scozia.
Sono decisamente vietati i calzini a fantasia, antiestetici e grossolani. Da privilegiare invece, quelli neri o scuri, in tinta col vestito; anche un grigio scuro andrebbe benissimo.
E’ importante sottolineare che se lo sposo veste con un vestito molto moderno che richiede eventualmente l’uso di mocassini, anche se non è previsto l’uso dei calzini per questo tipo di calzature, sarebbe opportuno metterli per evitare sguardi annichiliti degli invitati e della sposa stessa. Anche se ci si ritiene anticonformisti, almeno il giorno del matrimonio, vanno osservate alcune regole elementari circa l’intimo dello sposo per non rasentare il mal gusto: al bando quindi il fantasmino!


Non ci sono particolari superstizioni... fatto salvo per il colore viola: scegliereste mai un intimo per lo sposo di tale colore?


Superstizioni e tradizioni sulla biancheria indossata dallo sposo.
Sembrerà strano ma almeno per quanto riguarda la biancheria intima dello sposo, non sembrano esserci stati tramandati credenze popolari o tradizioni scaramantiche a meno che non siano uguali a quelle della sposa che dovrebbe utilizzare come biancheria qualcosa di vecchio per evidenziare il legame con la famiglia di origine, qualcosa di nuovo per proiettarsi verso il futuro, qualcosa di prestato da un’altra sposa per ottenere la sua stessa felicità e qualcosa di blu perché rappresenta purezza e fedeltà.
Lo sposo a questo punto, può ritenersi tranquillo e anche se si giudica superstizioso per natura, non gli resta altro che regalare una spiga nuziale alla propria dolce metà in modo da auspicare per la nuova famiglia che sta per nascere, tanta prole e felicità. O magari nasconderla nel taschino posteriore dei suoi boxer…

Scritto il: 01-04-2014 - letto 1468 volte