0
76989
open Le tue nozze
Approfondisci:

All’altare con un vezzo: lo sposo si presenta con una barba... impeccabile

All’altare con un vezzo: lo sposo si presenta con una barba... impeccabile
Da quella lunga e folta tipica degli hipster fino a quella più rada e semi incolta, senza dimenticare i baffi e il pizzetto. La barba è un “must have” nel look da sposo da sfoggiare anche nel giorno più importante a patto che sia pulita, profumata e ben definita.
La barba, simbolo di virilità, affascina non solo la sposa ma anche gli invitati perché contribuisce a dare un tocco di mistero al volto sottolineandone anche le caratteristiche o camuffando i difetti. Un look da sposo,  quello con la barba, che può far risaltare gli occhi, oppure le labbra o scolpire il viso rendendolo più interessante o, addirittura, modificare l’espressione del volto.

Un look con la barba viene sfoggiato dallo sposo anche nel giorno più importante della sua vita.


Non si tratta di una moda passeggera, ma di una vera e propria scelta di vita in grado di conferire stile e personalità a colui che decide di portare la barba.
La tipologia di barba non deve essere scelta a casaccio, ma deve caratterizzare un volto in base alla sua forma.
Vietato anche lasciar crescere la barba allo stato brado, incolta a poco curata: se decidete di portarla dovrete fare molti sacrifici per tenerla pulita, profumata e sempre in ordine.
Ci sono addirittura uomini che senza barba non sanno stare e si sentono come pesci fuor d’acqua: in molti casi, infatti, la barba è come una coperta di Linus in grado di mascherare difetti e insicurezze.


Dà carattere e personalità al viso ma, soprattutto seduce il gentil sesso: la moda della barba lunga resiste


La moda della barba lunga, in auge già dal 2015, resiste anche nel look da sposo perché oltre a donare sex appeal ha anche il pregio di camuffare i difetti del viso. Perché allora anche lo sposo non dovrebbe sfoggiarla nel grande giorno?
La barba hipster, scelta da molte celebrità, piace agli uomini perché consente di imprimere un segno distintivo al proprio look abbinando, ad esempio, accessori di tendenza come cappelli particolari o occhiali dalle montature decisamente importanti. E, soprattutto, qualora i tratti del viso siano troppo fini o da “bambino”, dà un tocco di mascolinità che non guasta.
La barba lunga andrebbe combinata con un taglio di capelli semi lungo o, ancora meglio, senza volumi e decisamente corto; è da ritoccare con costanza, per mantenerne la lunghezza ed essere sempre in ordine, soprattutto in un momento importante come nella scelta del look delle nozze.

Look sposo con barba: rada ma non troppo incolta, folta o accompagnata da un bel paio di baffi o un bel pizzetto lungo


Ce n’è per tutti i gusti e, soprattutto, per ogni forma di viso: la barba, infatti, non può essere scelta a caso, ma adattarsi alla perfezione ai vari lineamenti del volto.
Se fronte e mento sono piuttosto allungati in un viso sottile, l’ideale è scegliere una barba rada ma non troppo incolta e più folta e ben curata su basette, guance e zona intorno alla bocca. Da evitare la lunghezza eccessiva in corrispondenza del mento per non allungare ancora di più il viso.
Ad un volto squadrato bisogna, invece, addolcire le spigolosità lasciando crescere più barba sul mento ed evitando la barba incolta sui lati della mascella o abbinando il pizzetto a baffi più o meno pronunciati.
Al contrario, in un volto rotondo le spigolosità vanno create. La parte da definire e scolpire è quella intorno alla bocca e al mento, cercando di allungare il viso. Da evitare i baffi piccoli prediligendo piuttosto una barba semi incolta. In genere i visi paffuti con la barba stanno piuttosto bene perché, contrariamente a quanto si pensi, si camuffano i chili in più.
Se la forma del viso è triangolare bisogna puntare a creare volume sulle guance e sulla parte superiore della bocca con una barba più lunga sulle basette abbinata a semplici baffi ed evitando la peluria sul mento.
Se i tratti del volto sono forti e decisi e caratterizzati da mascelle e mento importanti, c’è un equilibrio di base che consente maggior libertà senza camuffare determinate zone. In questo caso si può scegliere una barba rada ma uniforme, oppure un pizzetto evitando però la barba folta che tende a ingrandire il viso.
I più fortunati sono gli sposi dal volto ovale e ben definito, se decidono di avvalersi di un look con barba. La mancanza di spigolosità e la regolarità dei tratti consentirà di scegliere qualsiasi tipo di barba senza il rischio di fare brutte figure.

Cura e pulizia costante e molta pazienza: lo sposo che deciderà di sfoggiare la barba anche all’altare non può prescindere da questi dictat.


Avere una barba più o meno lunga non è un modo per risparmiare tempo al mattino davanti allo specchio evitando rasoio e schiuma da barba. Richiede, anzi, dedizione e fatica per essere sempre inappuntabili.
Scegliete una lunghezza ideale e, una volta raggiunta, “coltivate” la vostra barba.
Ogni giorno va spuntata con le forbici per uniformarla e spazzolata con una spazzola a setole dure per togliere i nodi.
Ma ciò non è sufficiente: l’igiene è importantissima, per cui la barba deve essere lavata con lo shampoo per ammorbidire i peli e, successivamente, deve essere ripassata e massaggiata anche con un goccia di balsamo.
Insomma, una routine non proprio adatta all’uomo in carriera e sempre impegnato ma che, almeno per il grande giorno, vale un piccolo sacrificio, per apparire sexy e misteriosi quanto basta, affascinando non solo la sposa ma tutti gli invitati.
Scritto il: 21-02-2017 - letto 1036 volte