0
60217
open Le tue nozze
Approfondisci:

Antipasti e cocktail per iniziare nel miglior modo possibile il banchetto di nozze

Antipasti e cocktail per iniziare nel miglior modo possibile il banchetto di nozze
“Chi ben comincia è a metà dell’opera”. Parole sacrosante, soprattutto se stiamo parlando di un ricevimento di nozze. Per questo è importante stupire gli ospiti con un signor pranzo fin dalle portate iniziali, ossia gli antipasti
Les hors-d’oeuvres, come dicono elegantemente i francesi, sono il biglietto da visita di un pranzo o una cena. Hanno il compito di stuzzicare il palato, ma devono essere leggeri e saporiti per non rovinare  l’appetito preparando gli ospiti a gustare con piacere le portate successive. Gli antipasti possono essere semplici o più complessi, pur mantenendo la loro peculiare caratteristiche di leggerezza, per soddisfare anche i palati più raffinati o esigenti.

Per stuzzicare, oltre l’appetito, anche la vostra fantasia e curiosità proponiamo di seguito qualche idea originale per gli antipasti del banchetto nuziale.


Tra i “classici” antipasti di nozze, il vitello tonnato viene rivisitato in chiave più estrosa con cotture a bassa temperatura, servito con uova sode, tonno sminuzzato e verdure in una presentazione anche molto coreografica e colorata. Raffinato e allo stesso tempo genuino, il caviale di melanzane, unisce prodotto della terra ad un termine che evoca un cibo prelibato originario dell’Est. Le melanzane, quelle viola chiaro e dolci, vengono cotte in forno. La polpa estratta viene lavorata con olio, peperoncino o pepe, un goccio di limone, un pizzico di origano, basilico tritato e frullata per ottenere una crema che verrà servita su crostini di pane tostato. Ideale da servire anche in buffet o cocktail insieme a bruschette classiche o con patè di tonno e carciofini, oppure formaggio fresco e patè di olive. Ci sono mille modi per creare tartine sfiziose, ad esempio con pan carrè e radicchio ripassato in padella e unito al tonno, con il pane nero e olive ripiene di pomodori o altri ingredienti a seconda delle preferenza per colorare la tavola oltre a deliziare il palato.
Un po’ inconsueti i baci di dama al formaggio da proporre durante un aperitivo, un buffet freddo o come sfizioso antipasto. Sono costituiti da due biscotti salati dalla classica forma a pallina formata da due semicupole, proprio come la variante dolce, realizzati con un impasto di formaggio grattugiato, farina di mandorle e di frumento, burro e un goccio di vino bianco. Cotte al forno, le due cupolette verranno unite con una farcia di formaggio cremoso a scelta. Per cui potrete prevederne di diversi tipi a seconda dei gusti personali. Altra scelta originale: i bocconcini d’uva al formaggio e pistacchi, autentiche delizie costituite da chicchi di uva bianca dolce che viene arrotolata in una crema di gorgonzola e ricoperta da pistacchi tritati in un insolito accostamento dolce-salato molto delicato. A base di verdura ecco l’insalata di sedano e pollo con salsa di yogurt, l’insalata di peperoni con gorgonzola e pistacchi, la tartare di tonno con avocado e i crostini con crema di finocchi crudi. La crostata di pesce assomiglia, invece, nella presentazione ad una pizza ed è altrettanto ottima. L’impasto di base si ottiene mescolando farina, burro a pezzi e uova, mentre la saporita farcia è costituita da cipolle tagliate a fettine, pelati, concentrato di pomodoro, erbe aromatiche, sale e pepe. La torta, cotta al forno e spennellata con olio d’oliva, è guarnita con filetti d'acciuga e olive. Tra gli sformati, oltre alla bontà di distingue per impatto olfattivo e visivo, lo sformato di carota e zucchine a due colori. Di sapore deciso sono invece il tortino di robiola e noci e le sfogliatine di verdure con crema di formaggio.
Per curiosi abbinamenti dolce-salato, interessante è il gelato al parmigiano con aceto balsamico e mele: si tratta di una crema fredda, proprio come fosse un gelato. Anche il cioccolato che in genere sbocconcelliamo in tavolette si presta per ottimi piatti: può essere impiegato, ad esempio, nell’insalata con il radicchio.

Si sa che a forza di gustare prelibati antipasti il palato è contento, ma ha anche bisogno di essere rinfrescato, di tanto in tanto, con qualche cockatail.


Con il classico Bellini, nettare di pesca e spumante fresco, non si sbaglia mai. L’importante è non ubriacare gli ospiti con alcolici o super alcolici e, nel caso vengano impiegati, cercare di diluirli al massimo con altre bevande. Vanno bene quelli a base di frutta, quali ad esempio il “Coconut Cobbler” con un goccio di rhum, batida di cocco, succo d’ananas, fragole, mango, cocco, ananas e ghiaccio a scaglie. Totalmente analcolico è il “Florida Cocktail” con succo di pompelmo, arancia, limone, sciroppo di zucchero, soda water e decorato con foglie di menta. Il “Parsons Special” prevede invece succo d'arancia, granatina, soda water e tuorlo d'uovo, decorato con una fetta d'arancia e ciliegina.
Scritto il: 30-03-2016 - letto 471 volte