0
45440
open Le tue nozze
Jackie's Wedding Blog Title
Approfondisci:

Quali sono i gioielli per una sposa elegante? I "preziosi" all’insegna di eleganza e sobrietà

Nel giorno più importante della sua vita la sposa deve essere radiosa e brillare della sua bellezza naturale accompagnata dallo scintillio sobrio ed elegante dei gioielli che indossa.
Quali sono i gioielli per una sposa elegante? I \
I gioielli per la sposa, al pari di tutti gli altri accessori, devono necessariamente essere sobri ed eleganti, indossati con naturalezza e capaci di conferire un tocco di luminosità misurata alla bellezza della donna.
La sposa, infatti, dovrebbe evitare il più possibile la scelta di gioielli o accessori superflui, inutili ed eccessivi, non solo incapaci di abbellire l’insieme della sua figura, ma responsabili di un’immagine eccessivamente vistosa e poco raffinata.
Sulle mani della sposa non possono comparire anelli diversi dalla fede nuziale, vera protagonista della giornata e simbolo indiscusso dell’unione matrimoniale.
Un’unica eccezione è concessa nel caso in cui la suocera della sposa intenda farle dono di un prezioso anello di tradizione familiare che la sposa potrà indossare sull’anulare della mano destra, lasciando la sinistra completamente libera per accogliere la fede.
Questa eccezione è resa possibile in quanto si intende rispettare una tradizione familiare del passato, secondo la quale la sposa, una volta ricevuto questo dono prezioso dalla suocera, entrava di diritto a far parte della famiglia dello sposo e l’anello che fieramente mostrava in pubblico, ne era la prova evidente.
Attualmente, con la graduale perdita dei patrimoni familiari, si è via via persa tale usanza, anche se, persiste nei tempi moderni, la tradizione che vede la suocera impegnata a donare un “prezioso” alla futura nuora, in segno di accettazione e di buon augurio per l’unione in programma.
In questi casi può essere rappresentato anche da una collana o da un bracciale per la sposa che viene donato come conferma del pegno d’amore del futuro marito.
Nella tradizione attuale, infatti, il più delle volte il classico anello di fidanzamento è fisicamente acquistato dai genitori di lui, che contribuiscono, non solo economicamente, nel chiedere la mano della futura sposa, provvedendo in prima persona alla scelta del prezioso.
In questi casi riveste un’importanza fondamentale la simbologia collegata alla scelta dell’anello e la decisione di acquistare una particolare pietra preziosa per questo gioiello per la sposa.
Se la scelta ricade sul rubino, il messaggio sarà legato alla devozione ed al rispetto; nel caso si scelga lo smeraldo, si punta sulla speranza; la zaffiro è il simbolo dell’amore puro; mentre il brillante evoca un amore eterno.

La scelta più diffusa fra i gioielli per la sposa è rappresentata da un’unica parure composta da bracciale e orecchini


Nella scelta da indossare durante la cerimonia, la sposa può concedersi altri gioielli capaci di renderla brillante e radiosa.
Talvolta possono essere utilizzate anche semplici catenine con punti luce, mentre fra i gioielli per la sposa sarebbero da evitare le perle, che secondo la tradizione portano lacrime e, quindi, dispiaceri alla futura sposa.
La scelta di questi monili per la sposa deve essere comunque compiuta all’insegna della sobrietà e dell’eleganza.
Non devono essere indossati gioielli vistosi e di bigiotteria, pietre non preziose eccessivamente appariscenti o dai colori sgargianti.
Sono da preferire semplici collanine in oro bianco o giallo e punti luce per le orecchie.
Oltre a queste concessioni, durante il giorno delle nozze alla sposa è proibito indossare ogni altro tipo di monile, quindi sono banditi i braccialetti non coordinati, l’orologio, e i vari piercing.
Se la sposa è particolarmente legata ad un particolare gioiello che simboleggia un momento fondamentale della sua vita e non intende separarsene neanche per la durata della cerimonia, è possibile optare per una taschina nascosta all’interno dell’abito, dove potrà custodirlo in tutta tranquillità.

Esistono delle linee guida da seguire nella scelta dei gioielli per la sposa, in modo da non apparire eccessive, né troppo dimesse



  • Se si indossa un abito scollato è consigliato per la sposa scegliere orecchini pendenti e non indossare la collana o, viceversa, indossare una collana con pendente e orecchini molto semplici non pendenti.

  • Se l’abito possiede un piccolo scollo è il caso di scegliere come gioiello per la sposa un girocollo in oro rosa o bianco.

  • Se, invece, l’abito è accollato o il décolleté è particolarmente vistoso, non devono essere indossate collane e alle orecchie sono concessi sono piccoli punti luce.

  • Infine, se l’abito è particolarmente decorato e lavorato con perle e pietre preziose, non vanno indossati gioielli per la sposa, né orecchini, né collana.


Un’attenzione particolare va rivolta ai capelli.
Se i capelli sono raccolti o corti, gli orecchini per la sposa sono di rigore, purché non sia pendenti e poco luminosi.
Con i capelli lunghi e sciolti, invece, non vanno scelti orecchini molto lunghi, ma si deve puntare sulla luminosità, comunque compromessa dalla massa di capelli.
Fra i gioielli per la sposa le parure, composte da collana, bracciale ed orecchini, non vanno mai indossate per intero.
Solo se l’abito della sposa è molto semplice sono concessi al massimo due pezzi, solitamente orecchini e bracciale, in quanto la collana potrebbe essere troppo appariscente.
Scritto il: 13-04-2015 - letto 740 volte
Blog

Le più belle piazze di Torino fanno da cornice al servizio fotografico matrimoniale

Per il servizio fotografico di nozze le piazze più belle di Torino sono a vostra completa disposizione, date voce alla vostra fantasia e lasciatevi coinvolgere dal meraviglioso scenario che queste vi offrono e che il ...

Blog

Torino e l'insolita magia di un abito da sposa nero

Risale ad un'antica tradizione dell'inizio del 900, nelle zone limitrofe di Torino, quella di indossare per il matrimonio un abito da sposa nero... Alcuni stilisti propongono questa tonalità con altre più tenui, ma qu...