0
76996
open Le tue nozze
Approfondisci:

Conosci il linguaggio dei fiori? Come sceglierli per il matrimonio in base al loro significato

Conosci il linguaggio dei fiori? Come sceglierli per il matrimonio in base al loro significato
Un’esplosione di colori, profumi e significati diversi: i fiori sono i veri protagonisti del ricevimento di nozze
Sono in grado di cambiare letteralmente il volto di una cerimonia e di un banchetto: gli addobbi floreali sono il vero elemento scenografico del matrimonio. In un bouquet realizzato a regola d’arte contribuiscono a esaltare lo stile dell’abito.
Attenzione, però, a scegliere il fiore più adeguato al matrimonio: ognuno ha un significato particolare, che si adatta allo stile delle nozze e alla personalità degli sposi.
Rose, tulipani, peonie e calle o addirittura spighe di grano. I fiori ad un matrimonio regalano magia, colore e profumo: sono perciò importantissimi per creare decori e allestimenti spettacolari.
Per non parlare del bouquet della sposa che caratterizza il look floreale del grande giorno grazie anche a combinazioni fra fiori, nastri e decori gioiello. Chi apprezza i fiori, infatti, spesso ama giocare anche con i loro colori abbinandoli alla nuance del vestito o al tema cromatico della cerimonia. Tuttavia frequentemente i fiori vengono scelti basandosi esclusivamente proprio sul loro colore, dimenticandone però il significato particolare che, invece, sarebbe bene conoscere per scegliere quello più adatto ad un matrimonio e alla personalità degli sposi.

La rosa: il fiore della sposa tenera e passionale


Sontuosa e vellutata, simbolo di tenerezza, passione e amore felice la rosa è il fiore che le spose scelgono con più frequenza per gli addobbi e il bouquet.
Disponibili in molteplici varianti di colore, da quella bianca a quella rosso ciliegia, le rose sono fiori molto scenografici che si prestano per bouquet semplici e corredati da qualche nastro di tulle.
Negli addobbi floreali per il ricevimento, inoltre, le rose sono ottime per creare centrotavola romantici ed eleganti o da far trovare agli ospiti come profumato segnaposto.

Il tulipano: il fiore della sposa che ama osare


La sposa che ama osare sceglie senza pensarci due volte il tulipano, fiore nobile e bellissimo, disponibile in diverse varietà, simbolo di amore e passione, ma anche di ricchezza e potere.
Puntando su un bouquet di tulipani rossi o arancione, avrete un dettaglio intrigante per “accendere” in un attimo un semplice abito bianco. Basterà un mazzo ricco, con una decina di tulipani, lasciando i fiori con il gambo piuttosto lungo e raccogliendoli con un nastro di raso o tulle anch’esso rosso o arancione.
Grazie al gambo piuttosto lungo, i tulipani possono essere disposti in vasi di vetro cilindrici e stretti di diverse altezze per creare suggestivi allestimenti.

La peonia: simbolo del matrimonio felice


Delicatissima, ma esuberante allo stesso tempo, la peonia, che secondo la tradizione cinese rappresenta l’unione degli opposti. Per questo la peonia è nota come simbolo del matrimonio felice ed è in grado di donare agli addobbi energia, eleganza e vivacità.
Il bouquet può essere creato basandosi su un unico tema colore, oppure mischiando tonalità diverse con boccioli bianchi, fucsia o rosa intenso. Per decorazione possono essere aggiunti anche il mughetto o le ortensie.
Per gli allestimenti si consiglia di usare tonalità chiare più facilmente reperibili creando addobbi sontuosi a cascata o a forma sferica abbinandoli ai ranuncoli, tulipani, rose, ortensie e orchidee.

La calla: per un matrimonio elegante e formale


Se la sposa indossa un abito bianco o color oro-champagne con un velo vaporoso di tulle, le calle sono l’ideale per completare l’outfit.
Disponibili in diverse sfumature, da quelle bianche più classiche fino alle gialle, rosa e viola, le calle sono simbolo di bellezza ed eleganza e adatte ad un matrimonio formale.
Se l’abito è bianco o champagne, per il bouquet si consiglia una calla colorata per creare contrasto. Avendo il gambo molto lungo e spesso per il bouquet basteranno 3 o 4 fiori.
Per gli allestimenti le calle sono bellissime anche da sole, abbinate a semplici foglie verdi, ma possono trovare spazio anche in combinazioni estrose con rose rosse, fiori di campo, papaveri e bacche rosse.

L'orchidea: simbolo di trascendenza e immortalità


Dono d’amore per eccellenza, l’orchidea viene utilizzata in molte composizioni floreali per il grande giorno. Soprattutto se di colore viola, l'orchidea evoca un profondo legame fisico e spirituale fra due persone, ma anche la trascendenza e l’immortalità.
Un’idea originale per il bouquet è quella di abbinare orchidee grandi e piccole con composizioni a cascata, oppure abbinando, ad esempio, l’orchidea bianca con piccoli boccioli di rose e fresie. Un altro abbinamento è quello fra orchidee bianche e viola. Seguendo il filo conduttore, anche gli addobbi saranno a cascata, oppure si potranno creare piccoli vasi di mini orchidee da affiancare a candelabri scenografici come centrotavola.

La camelia: ad indicare bellezza perfetta


Diventata celebre grazie a Coco Chanel, che ne fece il simbolo della sua casa di moda, la camelia indica la bellezza perfetta e la superiorità non esibita, mentre, nel caso in cui venga regalata, simboleggia stima e rispetto e l’impegno ad affrontare ogni sacrificio in nome dell’amore.
Le spose preferiscono le camelie bianche o rosa o con petali bianchi-rossi. Per la composizione del bouquet sono molto indicate quelle con fiore doppio, ossia un involucro compatto di petali intorno al fiore centrale. Per gli allestimenti ci si può sbizzarrire facendole galleggiare sull’acqua in vasi tondi insieme a petali colorati e ad altre piante acquatiche oppure abbinandole a pietre, sabbia e candele.

Il giacinto: per i matrimoni è blu


Decantato dai poeti dell’antichità, il giacinto è l’ideale per le nozze perché regala un profumo unico e molto ricercato. Il suo significato varia a seconda del colore: per i matrimoni è più indicato il blu, simbolo di coerenza. Le sue sfumature sono intense dall’azzurro cielo al blu notte fino al bianco e al rosa. Ideale per bouquet leggeri ma d’effetto grazie alle possibili combinazioni con gerbere, ranuncoli o piccole rose bianche. Per gli addobbi del ricevimento e della chiesa, meglio puntare sulla semplicità e i contrasti di colore, giocando con abbinamenti di altri fiori. Del giacinto si possono utilizzare i fiori recisi o piccole piantine, pon pon floreali per i tavoli del banchetto.
Scritto il: 27-02-2017 - letto 665 volte