0
36829
open Le tue nozze
Jackie's Wedding Blog Title
Approfondisci:

L’accompagnamento della musica di un solista per un matrimonio romantico e delicato

Sempre più coppie scelgono di ingaggiare un solista per accompagnare il giorno delle proprie nozze, con brani che vanno dalla musica classica, al pop, alla musica leggera
L’accompagnamento della musica di un solista per un matrimonio romantico e delicato

Cosa c’è di meglio della musica per il proprio matrimonio per creare la giusta atmosfera in una cerimonia nuziale, in un sapiente mix di brani più conosciuti e altri di nicchia ma di uguale bellezza?


Musica tradizionale per la celebrazione del rito.


Senza dubbio, il momento più ricco di suggestioni è quello del rito religioso: in questo caso, però, è opportuno non discostarsi troppo dalla tradizione nella scelta della propria musica per matrimoni, anche perché molti sacerdoti non gradiscono variazioni particolari di repertorio.
Si può, comunque, variare diverse possibilità per combinare gli strumenti e le voci: dal semplice solista, al classico e vigoroso suono dell’organo fino alla suggestiva melodia dell’arpa.
Questo strumento ha anche il vantaggio di essere molto scenografico e di saper riempire, da solo, l’intero palco per un sottofondo discreto e d’atmosfera, soprattutto per certe fasi del rito.
Di sicuro effetto è anche la combinazione organo e violino, oppure la scelta di ingaggiare un quartetto d’archi o, ancora, un flauto dolce, clavicembalo o addirittura un soprano o coro gospel, tipica formazione corale della cultura afroamericana formata in origine da artisti di colore statunitensi che hanno reinterpretato gli inni religiosi occidentali.
In genere, i brani eseguiti durante il rito non sono moltissimi, per lasciar spazio alla cerimonia in senso stretto, ma ne sottolineano i momenti clou, intrattenendo gli ospiti nell’attesa, spesso snervante, della sposa.
Fra i momenti che necessitano di accompagnamento musicale c’è, senza dubbio, l’ingresso di lei in chiesa con una marcia nuziale, riservando altri pezzi romantici soprattutto allo scambio degli anelli, per smorzare il silenzio che il più delle volte accompagna questo passo, l’offertorio, la consacrazione e comunione e l’uscita a braccetto degli sposi.
Tra i pezzi più utilizzati: il “Coro Nuziale di Wagner”, la “Marcia di Mendelssohn”, “Ave Maria di Schubert” (dove consentito dal celebrante trattandosi di un brano non religioso) e se il sacerdote è permissivo approfittatene per proporgli la bellissima versione dell’“Ave Maria di Gounod” eseguita da Frank Sinatra oppure da Noah.
Dagli strumenti ad arco per la classica, fino al sax e al duo con voce e strumento.


Nessun vincolo alla musica per il vostro matrimonio durante il ricevimento.


Questi problemi non si porranno per la festa e il ricevimento dove non ci sarà nessun tipo di vincolo alla musica per matrimoni che potrete far suonare, tranne quello imposto dal buon gusto: sarà divertente ascoltare brani pop o di musica leggera rivisitati per violini, viole e violoncelli.

Letto 930 volte
Blog

Torino magica il set ideale per le foto del matrimonio dal carattere stregato

Un tocco di mistero e magica per il servizio fotografico delle nozze a Torino: sono tanti i luoghi mistici della città ideali per richiamare la buona sorte

Blog

First look: gli sposi di Torino scelgono di incontrarsi prima delle nozze per un romantico shooting fotogra...

Un servizio fotografico davvero alternativo e originale, che permette agli sposi di darsi appuntamento in un luogo segreto prima della cerimonia per poter vivere l’emozione del primo sguardo in intimità. Ecco la nuova...