0
57166
open Le tue nozze
Jackie's Wedding Blog Title
Approfondisci:

Le scarpe per la sposa: un accessorio unico per rendere indimenticabile il giorno delle nozze

Sebbene le scarpe da sposa in genere siano nascoste, quando diventano visibili hanno un effetto importantissimo e possono determinare complimenti o critiche da parte degli invitati
Le scarpe per la sposa: un accessorio unico per rendere indimenticabile il giorno delle nozze

La scelta delle scarpe da sposa potrebbe sembrare tra le cose più semplici, ma così non è: si tratta di un processo che richiede pazienza ed una particolare attenzione per evitare alcuni errori comuni.
Di seguito una guida sui fattori da tenere sempre in mente quando si scelgono le scarpe da sposa.


Il modello delle scarpe da sposa: dalla classica décolleté al più audace sandalo.


La tradizione vuole che la scarpa da sposa sia chiusa (décolleté) , o al massimo sia un modello semi chiuso (Chanel).
E in effetti questi sono i modelli più scelti dalle future spose.
Ma gli stilisti propongono ormai da diversi anni modelli alternativi alla tradizione, come i sandali.
Se preferite indossare dei sandali perché il vostro matrimonio si terrà in estate, ricordate solo che vanno abbinati ad una calza velatissima e rigorosamente senza cuciture.


Il colore delle scarpe della sposa: il tradizionale bianco lascia spazio ad accattivanti tocchi di...
colore!


La tradizione vuole che la scarpa della sposa sia bianca o avorio. Se siete propense a fare questa scelta non cadete nell'errore più comune fatto dalle spose: scegliere una scarpa di colore differente dall'abito.
La scarpa della sposa dev'essere un tutt'uno con l'abito e il colore deve essere praticamente identico.
Se non riuscite a trovare scarpe che vi piacciono e sono dello stesso colore dell'abito, fate bene a rivolgervi ad un artigiano che ve le confezioni su misura.
Magari potete fornire la stoffa dell'abito ed esser così certe che saranno veramente identiche.
Un altro particolare a cui far caso è la suola, spesso visibile in alcune fotografie.
Meglio scegliere scarpe dalla suola chiara, che non richiamino l'attenzione a causa del contrasto di colore.


Le tendenze del momento però, vogliono che la sposa indossi qualcosa di colorato, tra cui le scarpe.


La sposa che indossa scarpe colorate però deve seguire sempre il criterio dell'omogeneità.
Ciò significa che il colore delle scarpe deve essere richiamato da qualche altro particolare dell'abito o da altri accessori ben visibili (una borsetta, un ventaglio...).
Inoltre, le scarpe colorate devono anche richiamare il colore degli addobbi della festa (fiori e quant'altro).
Assicuratevi che il colore della scarpa sia omogeneo (scartate scarpe col tacco di un altro colore).
Chi sceglie questo look un po' trasgressivo deve sempre far attenzione ai particolari, per non cadere nel grossolano.


Il tacco della scarpa da sposa è un argomento decisamente...
pungente.


Le future mogliettine sognano la scarpa da sposa col tacco a spillo, decisamente la più sexy ed esteticamente parlando la più bella.
Ma il tacco a spillo perde la sua bellezza se la sposa non sa camminarci sopra.
Prima di scegliere un tacco è opportuno valutare il terreno su cui si trascorrerà la giornata.
Un tacco a spillo è da evitare sulla spiaggia, su un prato o giardino e ovunque si rischi di affondare.
A questo punto meglio optare per delle ballerine.
In ogni caso sappiate che il tacco ideale per la sposa è quello da 6 cm.
Se però amate le grandi altezze, potete sceglierne uno maggiore.
In questo caso pensate alla possibilità di una zeppina o un plateau, che renderà la scarpa più comoda.
Tenete presente che dovrete indossarla per una giornata intera, quindi se non siete solite a portare tacchi, non rischiate.
Non è proprio il caso di fare esperimenti quel giorno!


Ultimo aspetto, ma non meno importante, riguarda la vestibilità e la comodità della scarpa per la sposa.


Se è vero che le scarpe per la sposa devono essere belle, è altrettanto vero che devono essere comode e adattarsi al piede di chi le indossa.
Ribadiamo il concetto che la scarpa dovrà tenere il vostro piede per un'intera giornata.
Una sposa che zoppica per i dolori ai piedi non è proprio uno spettacolo bello da vedere, non pensate?
Per cui, se le scarpe che vi piacciono non vi sembrano molto comode, lasciate immediatamente perdere e volgete lo sguardo altrove.
Meglio una scarpa meno bella che una sposa zoppicante e dolorante!
Un altro particolare a cui fare attenzione è il momento della giornata in cui si acquistano le scarpe.
Dato che i piedi tendono a gonfiarsi nel corso della giornata, meglio scegliere la scarpa nel tardo pomeriggio, essendo sicure così di fare la scelta più comoda.


Infine, una volta che avete acquistato la vostra scarpa da sposa, ricordatevi di indossarla in casa più volte prima del giorno del matrimonio, così da adattarle al piede e prevenire vesciche o altri inconvenienti nel giorno fatidico.
L'ideale è fare queste prove almeno un mese prima.
Un'altra soluzione che da sempre è consigliata è quella di avere un paio di scarpe di ricambio, dalla comodità provata e sicura.
Fa parte del kit di sopravvivenza della sposa previdente.

Scritto il: 30-01-2016 - letto 667 volte
Blog

Abiti da sposa: a Cuneo il pizzo è il preferito fra tutti i tessuti

Il pizzo è un classico che non tramonta mai, soprattutto per gli abiti da sposa a Cuneo, e, al contrario, riconquista perennemente la luci della ribalta

Blog

Le foto del matrimonio presso i luoghi "portafortuna" della città di Torino

Le coppie scaramantiche possono approfittare dei luoghi portafortuna della città per arricchire il servizio fotografico delle nozze a Torino