0
25784
open Le tue nozze

Palazzetto pisani

San Marco, 281430124 Venezia (VE)

Palazzetto Pisani si affaccia sul Canal Grande, nel tratto compreso fra il Ponte dell’Accademia e Piazza San Marco, dove Venezia più si rivela nel suo splendore. è abitato dai Conti Ferri de Lazara, diretti discendenti dei Pisani, che continuano la tradizione di ospitalità dei loro antenati. Presso il Palazzetto Pisani si possono organizzare cene, ricevimenti o semplici visite per un massimo di 45 persone. La Contessa Ferri è sempre lieta di dare il benvenuto agli ospiti e di accoglierli in questo ambiente esclusivo per gustare qualche ora dell’atmosfera famigliare e raffinata di una dimora veneziana. Storia. I Pisani sono noti fin dal trecento per le loro proprietà in terraferma e per i beni immobili a Venezia acquistati con i proventi delle loro attività commerciali. Verso la fine del XVI secolo, Alvise Pisani appartenente al ramo della famiglia detto “dal Banco”, perché proprietario di un Banco a Rialto, ritenuto una delle quattro colonne portanti della finanza veneziana, lasciò la dimora di Santa Maria del Giglio e costruì a Santo Stefano il grandioso Palazzo nel quale abitarono i suoi discendenti da allora noti come Pisani di Santo Stefano. A questo palazzo grandioso era rimasta però preclusa la possibilità di affacciarsi sul Canal Grande. Fu solo nel 1751 che Andrea Pisani acquistò da Giovanni Poleni, personaggio di primo piano nella vita culturale e scientifica del Settecento veneto, il Palazzetto, la cui facciata sul Canal Grande risale all inizio del seicento. Gli interni furono in questa occasione modificati e i due edifici collegati attraversi passaggi ancora oggi individuabili. La famiglia Pisani occupò il Palazzetto fino al 1816, quando molti dei loro beni furono venduti. Lo splendido soffitto ligneo della sala da pranzo, nel quale compare il leone rampante, stemma della casa, testimonia ancora del passato.
Durante la seconda guerra mondiale, il Palazzetto fu residenza del Duca di Genova e successivamente occupato da ufficiali inglesi. Alla fine della guerra, gli ultimi eredi dei Pisani, discendenti del ramo di San Polo, riacquistarono il Palazzetto, e ne fecero la loro residenza.

Preventivo personalizzato* Campi Obbligatori
Tutti i campi sono obbligatori




Scheda completa

Note:
Palazzetto Pisani si affaccia sul Canal Grande, nel tratto compreso fra il Ponte dell'Accademia e Piazza San Marco, dove Venezia più si rivela nel suo splendore. è abitato dai Conti Ferri de Lazara, diretti discendenti dei Pisani, che continuano la tradizione di ospitalità dei loro antenati. Presso il Palazzetto Pisani si possono organizzare cene, ricevimenti o semplici visite per un massimo di 45 persone. La Contessa Ferri è sempre lieta di dare il benvenuto agli ospiti e di accoglierli in questo ambiente esclusivo per gustare qualche ora dell'atmosfera famigliare e raffinata di una dimora veneziana. Storia. I Pisani sono noti fin dal trecento per le loro proprietà in terraferma e per i beni immobili a Venezia acquistati con i proventi delle loro attività commerciali. Verso la fine del XVI secolo, Alvise Pisani appartenente al ramo della famiglia detto "dal Banco", perché proprietario di un Banco a Rialto, ritenuto una delle quattro colonne portanti della finanza veneziana, lasciò la dimora di Santa Maria del Giglio e costruì a Santo Stefano il grandioso Palazzo nel quale abitarono i suoi discendenti da allora noti come Pisani di Santo Stefano. A questo palazzo grandioso era rimasta però preclusa la possibilità di affacciarsi sul Canal Grande. Fu solo nel 1751 che Andrea Pisani acquistò da Giovanni Poleni, personaggio di primo piano nella vita culturale e scientifica del Settecento veneto, il Palazzetto, la cui facciata sul Canal Grande risale all inizio del seicento. Gli interni furono in questa occasione modificati e i due edifici collegati attraversi passaggi ancora oggi individuabili. La famiglia Pisani occupò il Palazzetto fino al 1816, quando molti dei loro beni furono venduti. Lo splendido soffitto ligneo della sala da pranzo, nel quale compare il leone rampante, stemma della casa, testimonia ancora del passato.
Durante la seconda guerra mondiale, il Palazzetto fu residenza del Duca di Genova e successivamente occupato da ufficiali inglesi. Alla fine della guerra, gli ultimi eredi dei Pisani, discendenti del ramo di San Polo, riacquistarono il Palazzetto, e ne fecero la loro residenza.
Servizi Offerti:
Il servizio di catering è lasciato a libera scelta degli organizzatori. La struttura moderna delle cucine del Palazzetto assicura un'ottima qualità del servizio di ristorazione. Per i ricevimenti, tutte le stanze del piano nobile sono messe a disposizione. Sono particolarmente curati l'illuminazione con fiaccole alla porta d'ingresso, con le candele al piano nobile, il servizio all'ingresso del Palazzetto e al guardaroba. A richiesta la decorazione floreale può essere curata dal personale della Contessa. La presenza di musicisti è sempre molto gradita : strumenti ad archi o arpa sono particolarmente adatti e trovano facilmente posto nella galleria.
Ubicazione:
Palazzetto Pisani si affaccia sul Canal Grande, nel tratto compreso fra il Ponte dell'Accademia e Piazza San Marco (vaporetto: linea 1 o 82, fermata "Accademia"). Arrivando in gondola o in motoscafo si accede direttamente al Palazzetto da una porta d'acqua, attraverso il Rio del Santissimo. Si può raggiungere il Palazzetto anche per calli, campi e campielli, attraverso il Campo S.Stefano, campo Pisani e girando intorno all'imponente Palazzo Pisani, sede del Conservatorio di Musica Benedetto Marcello.
Spazio per servizi fotografici:
SI
Accessi per disabili:
Come da norma
Servizi compresi nel prezzo:
Predisposizione musica
Fonte: Sito web operatore
Ultimo aggiornamento: venerdì, 14 febbraio, 2014

Mappa

Scrivi una recensione

Devi essere un utente registrato per poter inviare una recensione. Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito
Blog

Contrattempo da matrimonio? Esiste una soluzione ad ogni imprevisto... anche per il grande giorno

Testimoni che dimenticano le fedi, bambini chiassosi, animali inopportuni. Non si può prevedere tutto ciò accadrà il giorno delle nozze, ma ad alcuni imprevisti si può rimediare per tempo

Blog

Abiti da sposa backless. Sempre più spose cercano l’abito scollato sulla schiena

News-Trend: l’abito da sposa che mette in mostra la schiena, nuda o coperta da un velo trasparente. Le future sposine di Torino lo scelgono per sentirsi sexy e raffinate.