0
35972
open Le tue nozze
Approfondisci:

Una dolcissima luna di miele in Marocco: colori e profumi di una civiltà millenaria

Una dolcissima luna di miele in Marocco: colori e profumi di una civiltà millenaria
Il Marocco, uno dei paesi simbolo dell’Africa e meta ambita anche per un viaggio di nozze, per scoprire la cultura maghrebina, un incontro tra la fierezza berbera e l’antico patrimonio arabo

Un viaggio di nozze in Marocco è ideale sia per chi ama la natura, che per chi preferisce una vacanza all’insegna della cultura o, ancora, del divertimento.
Un paesaggio che muta, dalla costa mediterranea di baie e scogliere ai rilievi intagliati di torrenti, laghi e fiumi, fino al deserto del Sahara, fa del Marocco una meta ideale per la luna di miele. Situato all’estremità nordoccidentale del continente africano, il Marocco è una terra di tradizione musulmana. Il paese sembra sospeso tra mito e realtà: le leggendarie città di Tangeri, Casablanca e Marrakech evocano profumi di spezie e atmosfere misteriose. Il Marocco è il punto di partenza ideale per visitare l’Africa: è facilmente raggiungibile dall’Europa ed è una terra accogliente e stimolante. Nei suq all’aperto sparsi un po’ ovunque sono esposte merci e oggetti che affascinano ogni viaggiatore: tappeti, oggetti artigianali in legno, gioielli e manufatti in cuoio, che si dice sia il più morbido del mondo. Luogo conviviale per eccellenza, dove regnano i mercati, i suq fanno parte integrante della vita quotidiana nella cultura marocchina.
Vi si trova di tutto: souvenir per turisti ma anche oggetti di uso comune o ancora pietanze tipiche dai sapori orientali.


Un possibile itinerario per il vostro viaggio di nozze in Marocco, terra di tradizione musulmana.


Un itinerario per una luna di miele in Marocco non può prescindere dalle città imperali di Rabat, Marrakech, Meknes e Fes, le rinomate località di mare come Casablanca, Agadir e Tangeri, gli splendidi minareti, l’intramontabile fascino del deserto del Sahara e dei maestosi Monti Atlas: tutto questo rende il Marocco un’ambita meta da non perdere, visitata e apprezzata da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo.
Un viaggio nella storia attraverso le diverse culture stanziatesi nel territorio del Marocco si può vivere visitando le quattro città imperiali.
Rabat, attuale capitale, è il simbolo dell’immortalità del Marocco. Abbracciata da chilometri di mura color ambra e ornata da ibiscus, mescola nella stessa raffinata eleganza il suo cuore storico e la città attuale e moderna.
Marrakech è la seconda città del Marocco e importante centro di cultura, intrattenimento e piacere; antica capitale, è oggi una città molto vivace, famosa per i suoi mercati, come la piazza Djemaa el-Fna, luogo in cui le varie tribù vengono a vendere i loro manufatti e i commercianti Berberi portano i loro prodotti.
Meknès, è una piccola città che si trova tra Rabat e a Fes, oggi particolarmente interessante per i resti della Città Imperiale, alla quale si accede attraversando la grandiosa porta che si apre nelle mura che la delimitavano; è una piccola città di provincia che si può visitare in due giorni.
Infine Fès, capitale intellettuale e artigianale, meta turistica d’eccezione, è considerata la perla del mondo arabo e la più imperiale fra le città del Marocco; è anche il centro spirituale e culturale del Marocco tradizionale. Nella vecchia medina si può passeggiare, attraverso i numerosi e stretti vicoli, in una città che sembra faccia parte ancora del passato. I vari suq sono segnalati da indicazioni turistiche e si trovano lungo il labirinto di viuzze; qui si può acquistare di tutto, animali vivi, fiori, oggetti artigianali, il tutto avvolto in un intenso profumo di legno di cedro. Nella vecchia città si vedono ancora i bambini che vanno a prendere l’acqua alla fontana nella piazza, gli artigiani che lavorano gli oggetti con strumenti antichissimi, le donne che fanno il pane in casa e improvvisati venditori di cibi per strada.
Altre città possono essere aggiunte all’itinerario, come Casablanca e Agadir, meta turistica popolata per via dei numerosi resort sulla costa, così come le città sulla riviera mediterranea, Tangeri, Chefchaouen o Tetouan.


Oltre a storia e tradizione, un viaggio di nozze in Marocco vi trasporterà in una terra ricca di bellezze naturali e posti indimenticabili, affascinanti da visitare ed intriganti da esplorare.


Ma organizzando la vostra luna di miele in Marocco, incontrerete anche una natura selvaggia, capace di stupire con le sue meraviglie. Per gli amanti della natura, infatti, da non perdere è un’escursione di qualche giorno sui Monti dell’Atlante. Le montagne del Marocco sono state scoperte recentemente come meta turistica, i paesaggi sono vari, come le bellissime foreste di cedri dove vivono ancora i leopardi del Marocco e i villaggi dei Berberi che coltivano piccoli appezzamenti di terreno e allevano capre e cammelli. Si può addirittura sciare su nevi perenni, oltre a fare trekking e cavalcare le dune di sabbia in moto, in un paesaggio contrastante ma al tempo stesso seducente, dove si raggiungono le cime più alte salendo dal roccioso fondovalle lungo piccole strade sterrate, che scorrono in mezzo ad enormi ammassi rocciosi e si arrampicano tra foreste di lecci. Lungo il percorso si incontrano laghi ghiacciati, torrenti pietrosi e piccoli villaggi costruiti sulle rocce, fino ad arrivare sulle vette innevate. Suggestivo, incantato, ricco di testimonianze di splendori passati, avvolto in ritmi di vita antichi, il Marocco offre al  moderno viaggiatore un’ampia varietà di proposte.
Una luna di miele in Marocco, quindi, può non essere una delle mete più tradizionali, ma saprà riservare, a chi vuole assaporare profumi e sapori di una cultura millenaria, emozioni uniche e indimenticabili.

Scritto il: 11-05-2014 - letto 561 volte