0
58795
open Le tue nozze
Approfondisci:

Quel comodo e sicuro rifugio chiamato camera da letto

Quel comodo e sicuro rifugio chiamato camera da letto
Ottimizzare lo spazio sfruttando anche ogni più piccolo angolo, nicchia, o addirittura pilastro: questa la regola da seguire nell’organizzare la zona notte
Secondo le ultime statistiche sembra che le coppie che mettono su casa per la prima volta, preferiscano riservare gli spazi più grandi e luminosi per cucina e soggiorno destinando alla camera da letto superfici più ridotte. Ciò non vuol dire che il vostro talamo debba essere trascurato con la scusa che “tanto ci si deve solo dormire”: occorre razionalizzare gli spazi con accortezza, con stratagemmi che alla fine vi faranno sembrare la superficie a disposizione addirittura più grande. Il comfort nella zona notte è indispensabile anche perché gli italiani, oltre al letto prevedono di sistemarvi anche impianto stereo o la televisione per godersi in tutto relax e intimità i programmi e la musica preferiti.

Trasformare i difetti in punti di forza diventa un obbligo quando si tratta di costruire la camera da letto del proprio nido d’amore.


Le proporzioni sono fondamentali. Ad esempio in un appartamento di 70-80 metri quadri con ampia cucina e zona giorno, almeno 14 metri quadri dovrebbero essere destinati alla camera matrimoniale. Se ad esempio la stanza è lunga e stretta, si deve posizionare il letto con la testata appoggiata contro la parete più lunga per sfruttare al meglio gli spazi laterali. Al fondo del letto (calcolando un minimo di spazio vitale per il passaggio) troverà posto, in genere, un ampio armadio a muro; su uno dei due angoli si potrebbe prevedere una mini angoliera che fungerà anche da punto d’appoggio per la tv, mentre nei cassetti si possono riporre oggetti o biancheria intima. In caso di spazi ristretti il letto non servirà solo per il riposo, ma anche come capiente armadio grazie ai modelli con lettiera sollevabile. Avrete a disposizione un enorme cassone che diventa comodissimo per custodire piumoni, coperte pesanti di lana, asciugamani, tutti indumenti che per via delle dimensioni, nell’armadio toglierebbero spazio vitale ad abiti e completi da uomo che si usano tutti i giorni e quindi necessitano di non stropicciarsi e di essere in perfetto ordine. Sempre in tema di ottimizzazione dello spazio, al posto del classico armadio a più ante si potrebbe creare una parete attrezzata con mensole, aste appendiabiti e cassettiere. Per chiuderla basterà un sistema di pannelli scorrevoli che andrà così a creare una vera cabina-armadio. Anche i comodini possono essere sostituiti da scaffali a più piani.
Poniamo invece che lo spazio a disposizione per la zona notte sia più ampio ma abbia il difetto di essere diviso in due da una parete che definisce due ambienti separati. E' una soluzione che si trova in alcune case che hanno l'anticamera, o in altre più recenti che hanno una seconda camera decisamente piccola. La soluzione migliore è proprio quella più scontata: sfruttarla. Da una parte, quella più spaziosa, porrete il letto e qualche mobiletto minimo e nell’altra invece allestirete una cabina armadio o spogliatoio. Potreste, invece, essere fortunati riuscendo a dislocare letto e armadio tutti e due da una parte. In questo caso sul retro avrete una zona privata a disposizione da organizzare secondo le vostre esigenze o passioni. Lì potrete “nascondervi” a leggere, ascoltare musica, rilassarvi o addirittura lavorare nel caso vi stiano una scrivania e una sedia. Altrimenti sarà sufficiente fissare una serie di mensole e contenitori in cui riporre libri, stereo e cd, aggiungendo una poltrona o chaise lingue.

Davvero tante le soluzioni alle diverse situazioni che riguardano la sistemazione della camera da letto dei novelli sposti.


Altro caso meno raro di quanto si possa pensare è ritrovarsi un bel pilastro sporgente da una delle pareti della camera da letto. Tutto ovviamente dipenderà dalla grandezza dello stesso pilastro. Se è molto sporgente lo si può trasformare in una postazione lavoro fissando tutto intorno delle mensole (a circa 80 centimetri da terra) da sfruttare come piano scrivania. Se il pilastro è allungato e poco profondo lo si può dipingere con tonalità diverse dal resto delle pareti creando uno stacco e attrezzandolo come zona di bellezza per la vostra dolce metà. Un bello specchio, un ripiano e sedia le consentiranno di truccarsi e pettinarsi in tutta comodità ogni mattina e di fare la toilette per la notte a fine giornata. Sotto il ripiano basterà costruire un armadietto su misura in cui riporre il make up.
Alcune coppie una volta sposate fanno la scelta di trasferirsi fuori dalle grandi metropoli e magari hanno la fortuna di acquistare piccole villette con mansarda, per cui il soffitto della camera da letto potrebbe abbassarsi da una parte seguendo le linee del tetto spiovente. Per sfruttare al meglio lo spazio farete costruire un armadio su misura che si incastrerà alla perfezione nella parete “digradando” come il tetto. Se nella stanza c'è un abbaino o un lucernario, potreste posizionarci sotto il letto in modo da liberare le pareti che sfrutterete per sistemare armadi, mobili o scrittoio. In una villetta fuori città magari con piccolo giardino annesso, la camera da letto potrebbe avere due porte finestre ad occupare un’intera parete. Nel caso in cui le finestre non tocchino terra, il letto può essere sistemato sotto i davanzali: in primavera e in estate potreste restare a letto a leggere o ascoltare musica con le ante aperte e godervi la frescura, mentre al risveglio mattutino avreste il privilegio di assaporare l’aria frizzante in piedi sul letto appoggiati al davanzale.
Abbiate l’accortezza di non prevedere tendoni troppo pesanti e troppo lunghi: se le finestre partono dal pavimento e arrivano al soffitto, potreste valutare di mettere il letto al centro della stanza, arredando la porzione di muro compresa fra le porte finestre con oggetti speciali o quadri. In alcuni casi lo spazio potrebbe essere più che sufficiente per posizionare il letto. In questo caso è preferibile un arredamento minimale che dia importanza proprio al talamo, che da solo dovrebbe essere in grado di catturare l’attenzione per via delle dimensioni importanti e il design raffinato o all’avanguardia.
Scritto il: 28-04-2016 - letto 455 volte