ID; ?>
ID; ?>
open Le tue nozze
Approfondisci:

Il simbolo del vostro amore racchiuso in un anello di fidanzamento unico

Il simbolo del vostro amore racchiuso in un anello di fidanzamento unico
L’anello di fidanzamento è segno che il rapporto è diventato importante e il compito di sceglierlo può essere delicato: si tratta, infatti, di un oggetto che vi seguirà per tutta la vita insieme

Avete deciso di acquistare un anello di fidanzamento con un diamante prezioso? Non affrettate la scelta, ma prendetevi tutto il tempo per scegliere il gioiello perfetto.


Nella scelta dell’anello di fidanzamento dovrete considerare precisi fattori, ovvero il taglio, la chiarezza, il colore e la caratura.


Il taglio è l’unica caratteristica dell’anello di fidanzamento che viene determinata dalla lavorazione orafa: sicuramente si configura come un fattore importante e in grado di contraddistinguere un gioiello dall’altro. Fatevi consigliare dal gioielliere il taglio più adatto alla personalità della vostra amata: ad esempio, il classico taglio a principessa è perfetto per le personalità romantiche e sognanti.


A differenza del taglio, la chiarezza, il colore e la caratura sono caratteristiche naturali del diamante. Nessun diamante è impeccabile, anzi, ogni pietra ha le sue caratteristiche uniche al punto che queste gemme sono proprio classificate in base ai loro difetti: molti diamanti hanno tracce di colore giallo o marrone, e tutti vengono classificati in base alla quantità di tinta riportata al loro interno. I diamanti completamente incolori sono piuttosto rari, e sicuramente molto più costosi rispetto ai precedenti. I carati del diamante sono invece una misura per il loro peso.


Esistono molte possibilità quando si tratta di scegliere forma e taglio di un diamante per l’anello di fidanzamento.


Un taglio molto popolare è il solitario. Molte donne lo scelgono per il proprio anello di fidanzamento, soprattutto per la sua eleganza e semplicità. Altri tagli molto belli sono il principessa, il marquise, il taglio a smeraldo, a cuscino, il taglio Asscher, il taglio radiante, quello “a pera” e ancora quello “a rosa”. Il modo migliore per capire quello che vi piace di più è quello di andare in un negozio di gioielli e guardare i diversi anelli. Chiedete al gioielliere di descrivere il taglio di ogni anello, la sua chiarezza, il colore e la relativa caratura a voi.


Dopo aver determinato il taglio e la forma desiderata, scegliete il tipo di impostazione e di montaggio che desiderate. Ad esempio, potreste scegliere una struttura di 3-6 punte che sorreggono il diamante. In questo contesto, il diamante viene sollevato ben al di sopra della banda di sostegno. Un’alternativa molto valida è una serie di diamanti incastonati in forma circolare. Anche in questo caso, è meglio esaminare le varie tipologie da vicino.


Naturalmente, non esiste solo il diamante per l’anello di fidanzamento.


Un fattore importante è la decisione di quali e quante pietre inserire: un solitario tradizionale, come indica il nome, ha una sola gemma, mentre alcuni anelli più moderni hanno diverse pietre. Un’idea molto originale è quella di far realizzare un anello di fidanzamento personalizzato con la pietra portafortuna della propria amata, magari rispetto alla personalità o al segno zodiacale. Questa scelta è perfetta per i più giovani, che magari non hanno a disposizione un budget molto elevato. Se la vostra partner ama la classicità e l’eleganza sobria, apprezzerà sicuramente un anello di fidanzamento con perle o rubini, magari completati da piccoli diamanti su ogni lato.


Il classico anello di fidanzamento oggi viene spesso sostituito dalle più moderne ed economiche fedine: in questo caso, è la coppia che se le scambia, come una sorta di vero e proprio matrimonio. All’interno di ogni fedina, è molto romantico incidere il nome dell’amato e la data del fidanzamento. Se vi piace questa soluzione, optate per il tradizionale oro bianco o il più prezioso platino, mentre evitate invece l’oro giallo, che risulta abbastanza demodè e riservato alle vere nuziali.

Scritto il: 16-04-2014 - letto 814 volte