0
16346
open Le tue nozze

Zaro isidoro

Corso Italia, 1021013 Gallarate (MI) Mostra telefono 0331.792689

Il primo maestro fu Alfredo Ganosa, storico orefice gallaratese, ed era l’inizio degli anni ’50. Bisognava imparare a smontare completamente qualsiasi orologio, sostituirne i pezzi difettosi, rimontarlo e regolarlo perfettamente.
Ma non solo. Vivendo in un negozio, si imparavano i “fondamentali” del commercio: che cosa comprare, come vendere, come conquistarsi e conservare i clienti. Nel 1957 il grande passo: mettersi in proprio, una giovane moglie che ti apporta il buon gusto, l’amore per il bello e – con un piccolo negozio di una sola vetrina – conquistarsi l’esclusiva dei nomi più prestigiosi nell’orologeria e nella gioielleria. Poi, la passione per le gemme (quelle che voi chiamate “pietre preziose”), serate e giorni festivi dedicati allo studio della Gemmologia, la nascita dell’Istituto Gemmologico Italiano, di cui ho l’orgoglio di essere stato Socio fondatore e Presidente onorario. Nel tempo, i “fondamentali” del commercio appresi negli anni ’50 si sono evoluti ma, tutto sommato, il segreto non è cambiato: saper comprare, per offrire il meglio (mettendoci tutta l’originalità che si è capaci di esprimere). Il risultato di tutti questi anni di lavoro? tanti, tanti clienti, clienti che tornano, che diventano amici. Ora, in Corso Italia le vetrine sono sette, mentre le aree di esposizione e vendita sono distribuite su tre piani dell’edificio. Non ho più il tempo per revisionare gli orologi ma – al di là di una delle sette vetrine – c’è sempre un mio collaboratore cresciuto alla mia scuola che sa come smontare, sostituire, regolare . Ed anche l’analisi delle gemme è oggi una scienza esatta che bisogna conoscere e bisogna dimostrare di saper utilizzare (altrimenti un commerciante non sa quello che vende). Oggi, tutto questo si chiama professionalità e “assistenza ai clienti”. Io lo chiamo anche amore per il proprio mestiere.

Preventivo personalizzato* Campi Obbligatori
Tutti i campi sono obbligatori



Scheda completa

Nome del responsabile:
Isidoro Zaro
Note:
Il primo maestro fu Alfredo Ganosa, storico orefice gallaratese, ed era l'inizio degli anni '50. Bisognava imparare a smontare completamente qualsiasi orologio, sostituirne i pezzi difettosi, rimontarlo e regolarlo perfettamente.
Ma non solo. Vivendo in un negozio, si imparavano i "fondamentali" del commercio: che cosa comprare, come vendere, come conquistarsi e conservare i clienti. Nel 1957 il grande passo: mettersi in proprio, una giovane moglie che ti apporta il buon gusto, l'amore per il bello e - con un piccolo negozio di una sola vetrina - conquistarsi l'esclusiva dei nomi più prestigiosi nell'orologeria e nella gioielleria. Poi, la passione per le gemme (quelle che voi chiamate "pietre preziose"), serate e giorni festivi dedicati allo studio della Gemmologia, la nascita dell'Istituto Gemmologico Italiano, di cui ho l'orgoglio di essere stato Socio fondatore e Presidente onorario. Nel tempo, i "fondamentali" del commercio appresi negli anni '50 si sono evoluti ma, tutto sommato, il segreto non è cambiato: saper comprare, per offrire il meglio (mettendoci tutta l'originalità che si è capaci di esprimere). Il risultato di tutti questi anni di lavoro? tanti, tanti clienti, clienti che tornano, che diventano amici. Ora, in Corso Italia le vetrine sono sette, mentre le aree di esposizione e vendita sono distribuite su tre piani dell'edificio. Non ho più il tempo per revisionare gli orologi ma - al di là di una delle sette vetrine - c'è sempre un mio collaboratore cresciuto alla mia scuola che sa come smontare, sostituire, regolare . Ed anche l'analisi delle gemme è oggi una scienza esatta che bisogna conoscere e bisogna dimostrare di saper utilizzare (altrimenti un commerciante non sa quello che vende). Oggi, tutto questo si chiama professionalità e "assistenza ai clienti". Io lo chiamo anche amore per il proprio mestiere.
Servizi Offerti:
"Alle quattro luci d'angolo su Corso Italia, si sono recentemente aggiunte tre nuove vetrine con grandi spazi espositivi dedicate ai nomi più prestigiosi. Il piano terra ospita le aree di vendita tradizionale, con salottini privati per gli acquisti più riservati; lo spazio "RICERCHE E PROPOSTE", che puntualmente propone vetrine tematiche, esposizioni e mostre; l'area management e top service; i laboratori, tra cui quello per l'orologeria specialistica; da ottobre 2000 poi, a fianco delle aree di vendita tradizionale si sono affiancati i nuovi spazi "VISIBILITA' DEDICATA" con i nomi più prestigiosi: l'espace Cartier, il corner DoDo, gli angoli Dunhill e Jaeger le Coultre.
Le tre vetrine si affacciano sulla storica Via della Pace. Al primo piano trova posto la vasta esposizione di argenti con una sala riservata alle liste nozze e un'altra all'oggettistica e ai complementi d'arredo. Chi volesse rendersi indimenticabile con un regalo in argento, o donare alla propria casa un tocco di bellezza, può trovare qui l'oggetto desiderato, frutto di un'attenta ricerca che spazia dal design contemporaneo sino alle espressioni più eleganti della tradizione. Il secondo piano, infine, ospita le aree gestionali ed amministrative."
Marche rappresentate (NON relative alle fedi nuziali):
Gavello, DoDo, Pomellato, Pasquale Bruni, Mikimoto, Giodoro, Rebecca, Luca Carati, Barakà, Cartier, Piaget, Rolex, Baume & Mercier.
Fonte: Sito web operatore
Ultimo aggiornamento: venerdì, 14 febbraio, 2014

Mappa

Scrivi una recensione

Devi essere un utente registrato per poter inviare una recensione. Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito
Blog

Contrattempo da matrimonio? Esiste una soluzione ad ogni imprevisto... anche per il grande giorno

Testimoni che dimenticano le fedi, bambini chiassosi, animali inopportuni. Non si può prevedere tutto ciò accadrà il giorno delle nozze, ma ad alcuni imprevisti si può rimediare per tempo

Blog

Una borsetta coordinata con le scarpe o col tessuto dell'abito da sposa

Per anni, la borsetta da sposa è stato un accessorio trascurato; l'attenzione, infatti, era spostata verso altri elementi in grado di far risaltare maggiormente la figura. Negli ultimi tempi, però, la borsetta è ritor...