0
25856
open Le tue nozze

Pio nono

Via Iseo, 2925030 Erbusco (BS) Mostra telefono

Nel cuore della Franciacorta, fra fitti boschi e filari digradanti di vigneti, immerso in un’ampia campitura dalle mille sfumature di verde, si inserisce con discrezione il ristorante Pio Nono. La denominazione “Pio Nono” è un omaggio alla storia, alla leggenda e alle tradizioni di questa terra dove, già nel 1810 nella mappa napoleonica del territorio, questa zona è parte integrante dei 20 piò di boschi e campi dissodati della cascina “Cazzago”, fondo della famiglia Conti Bettoni Cazzago. Con la metà dell’800, tutti gli appezzamenti di terreno e la cascina passano in proprietà alla famiglia Gaibotti di Calino. Nello stesso periodo, sale al pontificato Giovanni Maria Mastai Ferretti (1846-1878) con il nome di Pio IX. La politica di questo nuovo papa viene accolta in tutta l’Italia con entusiasmo perché rappresenta un mezzo di liberazione dal dominio straniero. Per questo a Brescia ed in tutta la provincia si diffondono ritratti, busti, medaglie, stoffe ed altri oggetti con l’effigie del papa, non solo come omaggio al capo della chiesa, ma come grido di battaglia e di rivolta verso lo straniero, culminante con l’inno a Pio IX cantato nel Teatro Grande di Brescia nel Giugno del 1847 per iniziativa di Luigi Cazzago e Berardo Maggi. In questo contesto storico-sociale, si inserisce il nostro “Pio Nono”: un personaggio particolare, un agricoltore che abita alla cascina già Cazzago e che presenta una straordinaria somiglianza fisica con il Papa dell’epoca, per cui viene soprannominato dai suoi compaesani “Pio Nono”, trasformando il numero romano in lettere. Questo contadino, la cui vita ritmata dalla stagionalità del lavoro dei campi e dal suono delle campane che “davano alla lunga” della parrochiale di Villa Pedergnano, lega così il suo nome alla cascina e alla zona limitrofa che a tutt’oggi viene indicata come “Cascina Pio Nono” sia nelle mappe del comune di Erbusco sia sui fogli e sulle tavole I.G.M. Una storia la sua, molto vera, ricca di esperienze di vita quotidiana, di caratteri e di valori che rappresentano l’eredità culturale di questa terra. Nella scelta di questo nome, in questo gesto simbolico, sta la consapevolezza di voler conservare memoria delle proprie radici e di non voler disgiungere il passato dal presente, così come dimostra la nostra cordiale ospitalità: una tradizione che continua…

Preventivo personalizzato* Campi Obbligatori
Tutti i campi sono obbligatori




Scheda completa

Appuntamento:
Gradito
Giorno di chiusura:
Lunedì sera e Martedì sera
Orari di apertura:
9.00 23.00
Note:
Nel cuore della Franciacorta, fra fitti boschi e filari digradanti di vigneti, immerso in un'ampia campitura dalle mille sfumature di verde, si inserisce con discrezione il ristorante Pio Nono. La denominazione "Pio Nono" è un omaggio alla storia, alla leggenda e alle tradizioni di questa terra dove, già nel 1810 nella mappa napoleonica del territorio, questa zona è parte integrante dei 20 piò di boschi e campi dissodati della cascina "Cazzago", fondo della famiglia Conti Bettoni Cazzago. Con la metà dell'800, tutti gli appezzamenti di terreno e la cascina passano in proprietà alla famiglia Gaibotti di Calino. Nello stesso periodo, sale al pontificato Giovanni Maria Mastai Ferretti (1846-1878) con il nome di Pio IX. La politica di questo nuovo papa viene accolta in tutta l'Italia con entusiasmo perché rappresenta un mezzo di liberazione dal dominio straniero. Per questo a Brescia ed in tutta la provincia si diffondono ritratti, busti, medaglie, stoffe ed altri oggetti con l'effigie del papa, non solo come omaggio al capo della chiesa, ma come grido di battaglia e di rivolta verso lo straniero, culminante con l'inno a Pio IX cantato nel Teatro Grande di Brescia nel Giugno del 1847 per iniziativa di Luigi Cazzago e Berardo Maggi. In questo contesto storico-sociale, si inserisce il nostro "Pio Nono": un personaggio particolare, un agricoltore che abita alla cascina già Cazzago e che presenta una straordinaria somiglianza fisica con il Papa dell'epoca, per cui viene soprannominato dai suoi compaesani "Pio Nono", trasformando il numero romano in lettere. Questo contadino, la cui vita ritmata dalla stagionalità del lavoro dei campi e dal suono delle campane che "davano alla lunga" della parrochiale di Villa Pedergnano, lega così il suo nome alla cascina e alla zona limitrofa che a tutt'oggi viene indicata come "Cascina Pio Nono" sia nelle mappe del comune di Erbusco sia sui fogli e sulle tavole I.G.M. Una storia la sua, molto vera, ricca di esperienze di vita quotidiana, di caratteri e di valori che rappresentano l'eredità culturale di questa terra. Nella scelta di questo nome, in questo gesto simbolico, sta la consapevolezza di voler conservare memoria delle proprie radici e di non voler disgiungere il passato dal presente, così come dimostra la nostra cordiale ospitalità: una tradizione che continua...
Servizi Offerti:
Svolgiamo questa attività da 25 anni e grazie al nostro entusiasmo, al nostro lavoro in team e ai nostri valori abbiamo maturato un’esperienza nel settore cerimonie nuziali che ci permette di poter organizzare il vostro matrimonio curando tutti i particolari. Il nostro ristorante dispone di ampi spazi esterni di grande fascino ed un comodo parcheggio adatto ad accogliere i vostri ospiti. Internamente è composto da tre sale: Sala Tiffany e Liberty, Sala Conti, Marchesi e Artisti e Sala Rinascimento. Ogni sala dispone di uno spazio riservato solo per voi, per gli aperitivi, per i buffet di dolci e per il ballo dopo il pasto. Disponiamo inoltre di due cucine, una al piano terra e una al primo piano nelle quali lavora uno staff composto dal sottoscritto Daniele e dal nostro chef executive Marco supportato da altri quattro cuochi ed un pasticcere. Per riprendere il discorso sulla qualità, io mi occupo personalmente dell’acquisto delle materie prime perché vogliamo offrirvi sempre i migliori e più freschi prodotti disponibili sul mercato; inoltre controllo la preparazione dei piatti i quali non vengono serviti se prima non sono stati assaggiati da me ( soprattutto i risotti piatto importante). Mia moglie Michela si occupa della definizione e dell’organizzazione finale di tutta la cerimonia addobbi e disposizione delle sale. Per menù, offro la possibilità di degustarlo in anteprima a voi e ai vostri genitori. Per concludere voglio dirvi che per noi tutti i voi nostri futuri clienti siete la figura più importante della nostra attività: noi non facciamo un favore a voi servendovi, ma siete voi che fate un piacere a noi scegliendoci, ciò non interrompe il nostro lavoro, bensì è la ragione stessa del nostro lavoro. Per concludere vorrei citare la “ Mission” ovvero il nostro obiettivo: “TO MAKE PEOPLE HAPPY” (Rendere felici le persone). Grazie vi aspetto per una visita telefonami al 030-7709761 daniele
Numero dei coperti all'interno del locale:
Sala Tiffany liberty 80-120 coperti sala rinascimento 180-220 coperti sala conti marchesi 180-300 coperti
Numero dei coperti in dehors:
140 veranda liberty, 120 portico rinascimento
Spazi all'aperto:
GIARDINO PRIVATO
Spazio per servizi fotografici:
Sì, ampio giardino con laghetto
Ubicazione:
Siamo nel cuore della Franciacorta a 4 km dal casello dell'autostrada mi-ve uscita rovato, e a 5 km di iseo località situata sul lago d'Iseo.
Posti letto per ospiti:
Confina con la nostra location un albergo 4 stelle.
Spazio per cocktail:
Esterno
Specialità della cucina:
Menù classico Gli aperitivi: Cocktail alla frutta, Rossini Spumante brut, Acqua A buffet Cucchiaini misti di formaggio 3 gusti, Pizzette leggere in varietà di gusti, Biscotti di grana e mostarde, Schiacciatine salate con olio e origano, Tartine vari gusti, Polline di parmigiano fritte, Monoporzioni fantasie dello chef, Antipasti serviti: crostone di salmone affumicato gratinato alla scamorza, Polipo e seppie con patate e olive, Coktail di capesante e surimi di grancio carpaccio di lonzino marinato con grana e insalatine bombon di bresaola su ruchetta, barchetta di patata al radicchio rosso e scmaorza sfogliatina ai funghi, prosciutto crudo di parma e salame di franciacorta tortino alle zucchine, Primi piatti: il risotto con porcini e formagella di montagna ***ricciolo di pasta fresca con ragu di vegetalie e spada ***casoncello ripieno al brasato alla pio nono, Secondi piatti: Persico con pomodorini mozzarella oliveTaggiasche in manto di sfoglia su vellutata al burro bianco Buffet di sorbetti, Arrosto di vitello con fagiolini al bacon Tagliata alla robespierre ***patate dorate, Buffet dolci e frutta con torta nuziale in alzata mod. Mignon misti, Mignon secchi, Monotake crema e frutta, Panne cotte, Tiramisù al bicchiere Profiterol, Crostatine con frutta fresca, Tris di cioccolato Reale all’ananas, Crostatine frutti di bosco, Crostatine all’albicocca, Composte di frutta fresca al vassoio, Frutti di bosco, Gelati artigianale, Fonduta al cioccolatoIl caffè, con l’ultimo dolce peccato, Dalla nostra cantina Vini bianco e rosso selezione pio nono Spumante brut tutto pasto Franciacorta docg saten gregorius cuvè dolce * prodotto decongelato ** prodotto congelato *** prodotto surgelato.
Servizi compresi nel prezzo:
Addobbi floreali, Menu stampati, Predisposizione musica
Anche catering:
Un solo matrimonio al giorno:
Estensione orario:
A richiesta con sovrapprezzo
Fonte: SITO WEB OPERATORE
Ultimo aggiornamento: mercoledì, 13 aprile, 2016

Mappa

Scrivi una recensione

Devi essere un utente registrato per poter inviare una recensione. Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito
Blog

Contrattempo da matrimonio? Esiste una soluzione ad ogni imprevisto... anche per il grande giorno

Testimoni che dimenticano le fedi, bambini chiassosi, animali inopportuni. Non si può prevedere tutto ciò accadrà il giorno delle nozze, ma ad alcuni imprevisti si può rimediare per tempo

Blog

Abiti da sposa backless. Sempre più spose cercano l’abito scollato sulla schiena

News-Trend: l’abito da sposa che mette in mostra la schiena, nuda o coperta da un velo trasparente. Le future sposine di Torino lo scelgono per sentirsi sexy e raffinate.