ID; ?>
ID; ?>
open Le tue nozze

Fonti di recoaro

Via per Recoaro27043 Broni (PV) Mostra telefono

“Il complesso delle “Fonti di Recoaro” è ubicato tra i comuni di Broni e Canneto Pavese, in una fresca e verde vallata dell’Oltrepò Pavese, circondata da caratteristiche colline ricche di vigneti e boschi. Le prime notizie sul complesso ” Le Fonti di Recoaro” risalgono al 1853, anno in cui è attivata per la prima volta la fonte di acque minerali sulfureo – magnesiache, note fino dagli antichi tempi per la loro azione diuretica e leggermente lassativa, e consigliata per tutte le malattie dell’apparato digerente e renale. Nel 1913 la proprietà fu acquistata dal geometra Silvio Canepa il quale vide la potenzialità della struttura. Incaricò l’architetto Covini di redigere il progetto in stile liberty, di moda a quei tempi, ed inoltre chiamò il maestro Comancini per realizzare le caratteristiche grotte, tra cui quella della fonte denominata S. Antonio tuttora esistente e perfettamente conservata. Il nuovo complesso, considerato uno delle più rare e belle costruzioni in stile liberty dei primi anni novecento, fu inaugurato nel 1920, in concomitanza con l’inaugurazione della fiera campionaria di Milano. Negli anni successivi divenne anche un locale da ballo sia diurno che notturno; il lunedi era dedicato ai bambini che trascorrevano la giornata a Recoaro portando con se la colazione al sacco, mentre gli adulti facevano le cure idropiniche passeggiando nel rigoglioso bosco secolare. Nel 1925 fu costruito il secondo piano dell’adificio adibito a bar, dove fu allestita una “Botega”, locale dove su ogni tavolo splendeva la luce soffusa delle abatjour. In questo periodo le fonti di Recoaro raggiunsero il loro massimo prestigio, basti pensare che, il ventinove agosto del 1929, furono venduti diecimila ingressi, un vero record; i clienti che provenivano da tutto l’Oltrepò Pavese e da Milano, arrivavano a Recoaro con le carrozze, in bicicletta e addirittura, vista la grande affluenza, fu allestito un tram a cavalli che provvedeva al trasporto delle persone facendo la spola tra Recoaro e Broni per tutto il giorno. Recentemente, nel 1999, la nuova proprietà ha acquistato Recoaro con l’intento di riportare il complesso, abbandonato da più di dieci anni, al suo antico splendore e con l’aiuto dei comuni di Broni e Canneto Pavese, ha iniziato il restauro e il recupero degli immobili, conservando e valorizzando il patrimonio artistico. La realizzazione di nuovi spazi per quelle strutture che erano carenti negli anni passati ha creato le condizioni per permettere l’utilizzo nel periodo invernale ed accogliere nel miglior modo i clienti nelle diverse attività presenti. La nuava società inoltre, si è occupata del recupero delle vecchie fonti sulfureo – magnesiache, ufficialmente riconosciute dallo Stato. A Partire dalla primavera del 2001 sono presenti nel complesso le seguenti attività: ristorante, pizzeria, discoteca, area spettacolo. Le Fonti di Recoaro si ripromettono cosi di dare la possibilità ai vecchi clienti e alle nuove generazioni di riscoprire la bellezza di edifici e luoghi tra i più caratteristici della Lombardia, dalla forte tradizione gastronomica e vitivinicola.”

Preventivo personalizzato* Campi Obbligatori
Tutti i campi sono obbligatori




Scheda completa

Note:
"Il complesso delle "Fonti di Recoaro" è ubicato tra i comuni di Broni e Canneto Pavese, in una fresca e verde vallata dell'Oltrepò Pavese, circondata da caratteristiche colline ricche di vigneti e boschi. Le prime notizie sul complesso " Le Fonti di Recoaro" risalgono al 1853, anno in cui è attivata per la prima volta la fonte di acque minerali sulfureo - magnesiache, note fino dagli antichi tempi per la loro azione diuretica e leggermente lassativa, e consigliata per tutte le malattie dell'apparato digerente e renale. Nel 1913 la proprietà fu acquistata dal geometra Silvio Canepa il quale vide la potenzialità della struttura. Incaricò l'architetto Covini di redigere il progetto in stile liberty, di moda a quei tempi, ed inoltre chiamò il maestro Comancini per realizzare le caratteristiche grotte, tra cui quella della fonte denominata S. Antonio tuttora esistente e perfettamente conservata. Il nuovo complesso, considerato uno delle più rare e belle costruzioni in stile liberty dei primi anni novecento, fu inaugurato nel 1920, in concomitanza con l'inaugurazione della fiera campionaria di Milano. Negli anni successivi divenne anche un locale da ballo sia diurno che notturno; il lunedi era dedicato ai bambini che trascorrevano la giornata a Recoaro portando con se la colazione al sacco, mentre gli adulti facevano le cure idropiniche passeggiando nel rigoglioso bosco secolare. Nel 1925 fu costruito il secondo piano dell'adificio adibito a bar, dove fu allestita una "Botega", locale dove su ogni tavolo splendeva la luce soffusa delle abatjour. In questo periodo le fonti di Recoaro raggiunsero il loro massimo prestigio, basti pensare che, il ventinove agosto del 1929, furono venduti diecimila ingressi, un vero record; i clienti che provenivano da tutto l'Oltrepò Pavese e da Milano, arrivavano a Recoaro con le carrozze, in bicicletta e addirittura, vista la grande affluenza, fu allestito un tram a cavalli che provvedeva al trasporto delle persone facendo la spola tra Recoaro e Broni per tutto il giorno. Recentemente, nel 1999, la nuova proprietà ha acquistato Recoaro con l'intento di riportare il complesso, abbandonato da più di dieci anni, al suo antico splendore e con l'aiuto dei comuni di Broni e Canneto Pavese, ha iniziato il restauro e il recupero degli immobili, conservando e valorizzando il patrimonio artistico. La realizzazione di nuovi spazi per quelle strutture che erano carenti negli anni passati ha creato le condizioni per permettere l'utilizzo nel periodo invernale ed accogliere nel miglior modo i clienti nelle diverse attività presenti. La nuava società inoltre, si è occupata del recupero delle vecchie fonti sulfureo - magnesiache, ufficialmente riconosciute dallo Stato. A Partire dalla primavera del 2001 sono presenti nel complesso le seguenti attività: ristorante, pizzeria, discoteca, area spettacolo. Le Fonti di Recoaro si ripromettono cosi di dare la possibilità ai vecchi clienti e alle nuove generazioni di riscoprire la bellezza di edifici e luoghi tra i più caratteristici della Lombardia, dalla forte tradizione gastronomica e vitivinicola."
Servizi Offerti:
"Al giorno più bello della tua vita, se vuoi, ci pensiamo noi; organizzando pranzi e cene di nozze nelle nostre sale o sulle nostre bellissime terrazze. La continua ricerca e la cura dei particolari come tavoli rotondi o quadrati, tovaglie di tessuti pregiati lavorate o ricamate, calici di cristallo e decanter, posate d'argento e camerieri impeccabili oltre alla cura dei cibi e dei vini, ci permette di offrirvi per questo giorno unico e indimenticabile varie soluzioni; e per chi vuole affidarsi alla nostra competenza vi offriamo anche tutta l'rganizzazione inerente l'avento con fotografo, riprese filmate, biglietti d'invito, fiori, addobbi e qualunque altro tipo di richiesta voi ci sottoporrete. Nella splendida cornice di verde in un ambiente elegante e raffinato, dove servizio, cortesia e qualità dei prodotti sono il nostro must, potrai cenare gustando menù a base di carne o pesce, dai piatti tradizionali della cucina classica a quelli più informali di quella innovativa."
Spazio per servizi fotografici:
SI
Ubicazione:
Le FONTI DI RECOARO sono facilmente raggiungibili dai principali centri del nord Italia. L'uscita principale autostrale è quella di Broni-Stradella sull'autostrada A21 To/Pc detta anche Autostrada dei Vini. Si consiglia questa uscita se si arriva da Genova, Torino in un senso e arrivando nell'altro, da Piacenza, Brescia, Verona e Bologna. Usciti dal casello autostradale procedere seguendo le indicazioni per Broni e seguendo per il centro alle prime indicazioni, appena entrati in paese, seguire la segnaletica stradale che indica le FONTI DI RECOARO. Da Milano consigliamo di percorrere, uscendo dalla Tang. Ovest per la Val Tidone, la S.P. 40 sino a Landriano e successivamente seguire le indicazioni Pavia. Giunti in prossimità della periferia di Pavia, seguire le indicazioni Broni-Stradella.
Parcheggio:
SI (Privato Interno)
Specialità della cucina:
classica e innovativa
Fonte: Sito web operatore
Ultimo aggiornamento: venerdì, 14 febbraio, 2014

Mappa

Scrivi una recensione

Devi essere un utente registrato per poter inviare una recensione. Accedi o Registrati per accedere a tutti i vantaggi del sito
Blog

Contrattempo da matrimonio? Esiste una soluzione ad ogni imprevisto... anche per il grande giorno

Testimoni che dimenticano le fedi, bambini chiassosi, animali inopportuni. Non si può prevedere tutto ciò accadrà il giorno delle nozze, ma ad alcuni imprevisti si può rimediare per tempo

Blog

Abiti da sposa backless. Sempre più spose cercano l’abito scollato sulla schiena

News-Trend: l’abito da sposa che mette in mostra la schiena, nuda o coperta da un velo trasparente. Le future sposine di Torino lo scelgono per sentirsi sexy e raffinate.