0
57184
open Le tue nozze
Approfondisci:

Alcuni consigli per la difficile scelta del tessuto per l'abito dello sposo

Alcuni consigli per la difficile scelta del tessuto per l\'abito dello sposo
Le case di moda e le sartorie artigianali che si dedicano a confezionare abiti da sposo adoperano i tessuti più vari per le loro creazioni cercando di accontentare le esigenze di tutti

Nella scelta del tessuto dell’abito da sposo è fondamentale ricordare che il giorno del matrimonio è la sposa che dovrà essere al centro dell’attenzione e lo sposo non potrà permettersi di accentrare su di sé gli sguardi dei partecipanti. Sono da evitare categoricamente colori sgargianti o insoliti ed è richiesto rigorosamente un abito da sposo a tinta unita.


Il tessuto per l’abito da sposo va scelto anche in relazione alla stagione in cui si celebrano le nozze.


Il tessuto per l’abito dello sposo deve essere necessariamente scuro a meno che la cerimonia non si celebri in riva al mare su di una romantica isoletta isolata dal resto del mondo. In tal caso è meglio optare per un abito dritto di lino dalle tonalità molto chiare foderato che non si stropicci però molto facilmente.
Se si sceglie di optare per un vestito in lana è indispensabile che sia di una qualità pregiata per evitare un effetto lucido poco gradevole da vedere sia dal vivo che nelle foto scattate durante la cerimonia. I colori più tradizionali ed eleganti sono il nero e tutte le sfumature di grigio molto scuro o il blu oltremare. Queste tonalità possono essere portate con disinvoltura da uomini di tutte le età. Per chi ha un po’ di pancetta da nascondere il vestito con doppiopetto in lana è la scelta migliore di tutte. Avvolge la figura in modo elegante celando qualche piccolo difetto. È fondamentale ricordare che la giacca va indossata rigorosamente abbottonata ad eccezion fatta per l’ultimo bottone.
I tessuti leggeri si possono adoperare solo per cerimonie che si svolgono in estate. Quelli più adatti per l’occasione sono il misto lino e lo shantung di seta purché nella confezione dell’abito vengano opportunamente foderati. La fodera è fondamentale per dare all’abito una forma elegante che possa calzare a pennello alla figura di chi lo indossa. Per quanto riguarda il modello di vestito più indicato per queste tipologie di tessuti leggeri c'è sicuramente l'abito dritto e il vestito a due pezzi con tanto di gilet.
Per la mezza stagione il tessuto per l’abito da sposo migliore invece è il fresco di lana. Si tratta di una stoffa realizzata ovviamente in lana che può avere un peso leggero o medio a seconda del suo spessore. Ha un aspetto granulare e ruvido che la rende immediatamente riconoscibile. È un materiale poroso che consente una buona traspirazione della pelle e al contempo non si sgualcisce con estrema facilità. Viene realizzato con filati pettinati e successivamente cardati. La migliore qualità di fresco lana è quella che ha un ordito più fitto e ha prezzi di mercato assai elevati. Questo particolare tipo di tessuto molto raffinato viene realizzato con pura lana vergine del tipo merinos ma a volte è possibile trovare in commercio fresco lana a prezzi ridotti mischiato assieme a fibre di cotone.


Nella scelta del tessuto per l’abito da sposo fate attenzione al color avorio ai vari motivi.


Da qualche anno a questa parte il color avorio ha iniziato a riscuotere un certo successo e anche le sartorie più rinomate si sono cimentate nel confezionare abiti con tessuti di questo nuovo colore. Questo tipo di tessuto per l’abito da sposo però è da indossare per cerimonie che si svolgono in tarda mattinata o nel primo pomeriggio mentre è vietato per quelle celebrate nelle ore serali. Il color avorio, al contrario del nero o del grigio scuro, non dona a tutti ed è adatto unicamente a uomini dai trenta ai quarant’anni che abbiano una figura assai longilinea. Una persona in carne verrebbe ulteriormente allargata tramite un effetto ottico con un risultato a dir poco disastroso.
Per quanto riguarda i motivi dei tessuti bisogna tener presente che le righe verticali slanciano e sono largamente consentite ma devono essere tono su tono. Il gessato è un tessuto elegante e può essere la scelta più giusta purché le righe siano tono su tono e non in contrasto fra di loro. Invece il tessuto spigato è vietato dal bon ton così come tutti quei tessuti sportivi o il principe di Galles che con la sua quadrettatura contribuirebbe ad allargare con un gioco ottico le forme dello sposo.
Qualche casa di moda propone anche smoking da sposo realizzati in velluto con reverse in raso. Il velluto è una scelta insolita che può essere adottata durante la stagione invernale e per cerimonie serali. È consigliabile comunque optare per un velluto nero piuttosto che uno in blu scuro o addirittura color vinaccia poiché un colore insolito in qualche modo toglierebbe dal centro della scena la sposa.

Scritto il: 02-02-2016 - letto 550 volte